Debiti Equitalia: nuovo piano di rateazione 2015

Novità per chi ha debiti con Equitalia: chi può accedere al nuovo piano di rateazione 2015 per rate insolute scadute

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Novità per chi ha debiti con Equitalia: chi può accedere al nuovo piano di rateazione 2015 per rate insolute scadute

Tra le misure comprese nei decreti attuativi della Delega Fiscale, quella più di effetto per i contribuenti sembra riguardare i debiti Equitalia e, in particolare, il nuovo piano di rateazione 2015. Chi può accedervi e a quali condizioni?

Debiti Equitalia e rate: cosa cambia con la riforma fiscale

La misura è contenuta nel decreto legislativo “misure per la semplificazione e razionalizzazione delle norme in materia di riscossione” ed è volta a fornire un punto di incontro per i contribuenti in difficoltà con il pagamento dei debiti fiscali. Come si può leggere nel comunicato finale del Cdm, con questi testi “si completa il pacchetto dei provvedimenti attuativi della riforma fiscale volta ad introdurre maggiore equità e trasparenza nel sistema e a favorire la crescita e l’internazionalizzazione delle imprese”. Che cosa cambia nello specifico per chi ha dei debiti Equitalia insoluti?

Rateazione Equitalia: piano di rientro 2015

La disposizione, accogliendo la richiesta contenuta nel parere della Commissione Finanze della Camera dei deputati, stabilisce che le somme oggetto di piani di rateazione da cui i contribuenti risultino decaduti nei 2 anni precedenti all’entrata in vigore del decreto in analisi, e che non siano state ancora versate, possono su richiesta degli stessi contribuenti (da presentarsi entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto) essere oggetto di un nuovo piano di rateazione, suddiviso in un numero massimo di 72 rate mensili. Dal nuovo piano di rateazione concesso si decade dopo il mancato pagamento di due sole rate.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Rate equitalia

I commenti sono chiusi.