Da adesso è possibile prenotare una videochiamata con l’Agenzia delle entrate

Il contribuente potrà dialogare con l’Agenzia delle entrate – riscossione attraverso una semplice videochiamata da pc, smartphone o tablet.

di , pubblicato il
Stralcio automatico cartelle esattoriali ottobre 2021, importo massimo e reddito imponibile

L’Agenzia delle entrate – riscossione ha appena attivato il servizio “sportello online”, con il quale sarà possibile ricevere assistenza ed eseguire operazioni con una semplice videochiamata. Il servizio è partito ieri, 27 settembre 2021.

Ad ogni modo, per adesso si tratta di una fase sperimentale. Al momento, infatti, il servizio è disponibile solamente per le province di Roma, Lecce, Brescia e Bari a cui seguiranno, entro la prima metà di ottobre, Milano, Modena e Bologna. Il servizio sarà poi progressivamente esteso. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Cos’è lo sportello online dell’Agenzia delle entrate – riscossione?

Con questo nuovo servizio, il contribuente potrà dialogare con l’Agenzia delle entrate – riscossione attraverso una semplice videochiamata da pc, smartphone o tablet.

Lo “sportello online” consente, dunque, di svolgere le stesse operazioni disponibili allo sportello fisico, come richiedere delle semplici informazioni, assistenza per richieste di rateizzazione, di sospensione, di rimborso ecc., ma con il vantaggio di poter rimare comodamente a casa propria.

Come prenotare una videochiamata?

Per prenotarsi allo “sportello online”, il contribuente dovrà accedere al sito www.agenziaentrateriscossione.gov.it, ed entrare nella pagina dedicata: “Trova lo sportello e prenota” e cliccare su “a distanza”. È possibile prenotare fino ai successivi quattro giorni lavorativi, indicando data e ora tra quelle disponibili.

A seguito della prenotazione il sistema genera una e-mail di riepilogo con tutte le informazioni utili, comprese le istruzioni per avviare la videochiamata.

Nel giorno e ora scelti, bisognerà accedere all’Area riservata del sito, nella sezione “Consulta la tua agenda appuntamenti”, e avviare il collegamento. Nella stessa pagina è possibile anche cancellare l’appuntamento. È consentito un ritardo massimo di collegamento di 10 minuti rispetto all’orario fissato, dopo i quali l’appuntamento non sarà più disponibile.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,