CU/2021 dell’INPS disponibile da oggi: tutti i modi per ottenerla

L’INPS, con apposita circolare informa, la disponibilità delle CU/2021 indicando tutte le strade per visualizzarla e scaricarla

di , pubblicato il
inps

Anche se il termine di trasmissione, all’Agenzia delle Entrate, delle CU/2021 (certificazione unica riferita all’anno d’imposta 2020) necessarie per il Modello 730/2021 precompilato è stato spostato al 31 marzo 2021, da oggi 16 marzo 2021, l’INPS rende disponibile il documento per i contribuenti (pensionati, soggetti in NASPI, ecc.).

La CU/2021 contiene dati necessari alla compilazione della propria dichiarazione dei redditi, ossia Modello 730/2021 (il cui termine di presentazione scade il 30 settembre 2021) o Modello Redditi PF/2021 (la cui scadenza è fissata al 30 novembre 2021).

Come scaricare la CU/2021 dall’INPS

L’INPS, nella Circolare n. 44 del 15 marzo 2021, indica le modalità con cui è possibile scaricare il documento.

In particolare è possibile visualizzare, scaricare e stampare la CU/2021 accedendo ai Servizi Fiscali presenti sul sito istituzionale all’interno della propria area personale “MyINPS” o attraverso il seguente percorso di navigazione: “Prestazioni e servizi”> “Servizi”> “Certificazione unica 2021 (Cittadino)”> (codice fiscale e PIN). L’accesso può avvenire con una delle seguenti modalità:

  • credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) almeno di secondo livello o superiore;
  • la Carta Nazionale dei Servizi (CNS);
  • Carta di Identità Elettronica (CIE) 3.0.
  • PIN dell’INPS (se ancora utilizzabile).

È possibile ottenere la CU/2021 anche tramite l’app “INPS mobile”, scaricabile gratuitamente per i sistemi operativi Android e iOS.

Le altre modalità per ottenere la CU/2021 dell’INPS

L’istituto nazionale di previdenza prevede, comunque, offre modalità alternativa alla predetta. Ad esempio, è possibile recarsi direttamente agli sportelli INPS.

Tuttavia, al riguardo occorre ricordare che, in virtù delle disposizioni governative emanate, a livello nazionale e locale, per contenere il rischio epidemiologico da Covid-19, l’accesso ai servizi informativi presso tutti gli sportelli delle strutture territoriali è consentito, da luglio 2020, esclusivamente su prenotazione, attraverso i vari canali messi a disposizione dell’utenza, ossia:

  • App “INPS Mobile”, disponibile per sistemi operativi Android e iOS;
  • Portale internet dell’Istituto (www.
    inps.it);
  • Contact Center (servizio automatico vocale o con operatore).

L’alternativa è la richiesta di spedizione della CU/2021 sulla PEC. In tal caso è necessario farne domanda inviando mail (corredata da documento di riconoscimento) all’indirizzo [email protected].

È possibile altresì rivolgersi a Patronati e CAF. I pensionati residenti all’estero possono richiedere la certificazione, fornendo i propri dati anagrafici e il numero di codice fiscale, al numero: 0039-06 164164 (servizio con operatore attivo dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 20:00 ora italiana e il sabato dalle 08:00 alle 14:00 ora italiana).

La richiesta dalla CU/2021 INPS da parte dell’erede

Ammessa anche la richiesta della spedizione della Certificazione Unica al domicilio del titolare o dell’erede di soggetto titolare. A tal fine sono attivi i seguenti servizi:

  • canale telefonico: esclusivamente su richiesta del titolare, la relativa Certificazione Unica sarà spedita al domicilio del titolare medesimo risultante dagli archivi dell’Istituto. A tal fine, è stato attivato il numero verde dedicato 800 434320 con risponditore automatico
  • canale posta elettronica ordinaria: detto canale consente ai soggetti non titolari, quali il soggetto delegato ovvero l’erede di soggetto deceduto, di acquisire la Certificazione Unica. L’indirizzo di posta elettronica a cui inviare la richiesta di spedizione della Certificazione Unica è il seguente: [email protected]

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,