Credito Pmi, sostegni prorogati fino a giugno

Credito Pmi. Prorogato fino al 30 giugno 2013 il termine di validità delle “Nuove misure per il credito alle Pmi”, il pacchetto di iniziative a sostegno delle imprese in difficoltà messo a punto dal settore bancario con il Ministero dell' economia e delle finanze, il Ministero dello sviluppo economico e tutte le Associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale.

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Credito Pmi. Prorogato  fino al 30 giugno 2013 il termine di validità delle “Nuove misure per il credito alle Pmi”, il pacchetto di iniziative a sostegno delle imprese in difficoltà messo a punto dal settore bancario con il Ministero dell' economia e delle finanze, il Ministero dello sviluppo economico e tutte le Associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale.

?Credito Pmi.  Proroga di ulteriori tre mesi del termine di validità delle iniziative a sostegno delle imprese in difficoltà, la cosiddetta moratoria Pmi.

 Credito Pmi

L’ABI, l’Associazione bancaria italiana, ha previsto che le aziende, per i finanziamenti che non avessero già usufruito di precedenti moratorie, possono richiedere la sospensione per un anno, avendo tempo fino a fine giugno per presentare le domande. Intanto, banche e imprese sono al lavoro per definire un nuovo accordo compatibile con l’evoluzione della congiuntura economica e delle condizioni operative delle banche. 

Moratoria Pmi

?Viene così di fatto prorogato di altri tre mesi, ossia fino al 30 giugno 2013, il termine di validità delle “Nuove misure per il credito alle Pmi”, il pacchetto di iniziative a sostegno delle imprese in difficoltà che è stata messo a punto dal settore bancario con il Ministero dell’ economia e delle finanze, il Ministero dello sviluppo economico e tutte le Associazioni rappresentative del mondo imprenditoriale. Tale pacchetto prevede proprio la possibilità per le banche di sospendere mutui e leasing, di allungare la durata di mutui, anticipazioni bancarie e scadenze del credito agrario di conduzione, nonché di concedere finanziamenti connessi ad aumenti di mezzi propri delle imprese piccole e medie. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi, Aziende e Società