Credito IRPEF non rimborsato al de cuius: il recupero per l’erede

L’erede che presenta la dichiarazione dei redditi per conto de de cuius può indicarvi il credito IRPEF non rimborsato dal sostituto d’imposta

di , pubblicato il
L’erede che presenta la dichiarazione dei redditi per conto de de cuius può indicarvi il credito IRPEF non rimborsato dal sostituto d’imposta

Potrebbe essere capitato che lo scorso anno (2020) un contribuente abbia presentato la propria dichiarazione dei redditi per il tramite del Modello 730 con sostituto d’imposta (stiamo, quindi, riferendoci al Modello 730/2020 anno d’imposta 2019) e che da tale dichiarazione sia risultato un credito IRPEF.

Tuttavia, il sostituto d’imposta del contribuente non ha potuto erogare il rimborso in busta paga poiché, successivamente alla presentazione del modello dichiarativo e prima che il rimborso fosse predisposto, è avvenuto il decesso del contribuente stesso.

Come possono gli eredi recuperare tale rimborso?

La dichiarazione dei redditi del de cuius

Occorre ricordare che in caso di decesso del contribuente, laddove questi con riferimento all’anno d’imposta del decesso, era obbligato alla presentazione della propria dichiarazione dei redditi, dovranno provvedevi gli eredi in suo conto.

Ciò sta significando che se con riferimento al periodo d’imposta 2020 il contribuente è tenuto alla dichiarazione dei redditi e prima di adempiere a tale obbligo, questi dovesse decedere, la sua dichiarazione dovrà essere presentata dagli eredi (basta che la presenti uno solo di essi).

Quest’ultimi possono farlo per il tramite del Modello 730/2021 (vedi Modello 770/2021: quali regole per gli eredi?) oppure tramite Modello Redditi PF/2021.

Come chiedere il rimborso IRPEF del de cuius in dichiarazione dei redditi

Detto ciò, laddove il sostituto d’imposta non fosse riuscito ad effettuare il rimborso in busta paga al contribuente perché deceduto, gli eredi possono recuperarlo nella dichiarazione dei redditi che poi presenteranno per conto di quest’ultimo.

Quindi ad esempio con riferimento al rimborso in busta paga che il contribuente doveva avere nel 2020 (come da Modello 730/2020 anno d’imposta 2019), gli eredi potranno ora recuperarlo nella dichiarazione dei redditi che presenteranno per conto del deceduto e riferita all’anno d’imposta 2020.

In dettaglio

  • se presentano la dichiarazione del de cuius tramite il Modello 730/2021, l’importo del credito IRPEF non rimborsato al de cuius deve essere indicato rigo F3 – Eccedenze risultanti dalla precedente dichiarazione
  • laddove presentano la dichiarazione del de cuius con il Modello Redditi PF/2021, l’importo andrà riportato al rigo RN36 colonna 2.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,