Covid-19: vaccinare prima i commercialisti, la richiesta del CNDCEC

In una lettera inviata al ministro Speranza, il CNDCE, nella persona del presidente Miani, chiede il vaccino prioritario per i commercialisti

di , pubblicato il
In una lettera inviata al ministro Speranza, il CNDCE, nella persona del presidente Miani, chiede il vaccino prioritario per i commercialisti

Considerare le categorie professionali tra quelle prioritarie, classificando il rischio pendente alla pari di quello previsto per altre fasce già invitate a fruire del vaccino Covid-19. Quindi, prevedere l’inserimento dei commercialisti come prioritario nelle prenotazioni vaccinali.

È questa la richiesta avanzata dal presidente del CNDCEC (Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili), Massimo Miani, al ministro Speranza (Sanità) ed a tutti i presidenti delle Regioni.

Perché vaccinare i commercialisti?

Nella missiva inviata, il presidente Miani, sottolinea l’importanza del ruolo dei commercialisti verso i cittadini e le imprese.

“Gli studi professionali, per la natura delle attività di supporto tecnico professionale svolte su molteplici aspetti relativi alla gestione dell’emergenza e le correlate scadenze perentorie, non hanno mai chiuso, né hanno interrotto servizi essenziali, né hanno potuto commutare il supporto fornito in attività da remoto, assicurando la presenza anche negli uffici giudiziari e nelle amministrazioni di riferimento in tutto questo lungo e faticosissimo anno. Le molteplici attività ininterrotte generano ancora oggi, inevitabilmente, una costante esposizione e un continuativo rapporto le persone interessate, aumentando esponenzialmente il rischio di contagio da virus Covid 19 e le varianti ora in crescente circolazione”

Con queste parole, Miani esprime la propria richiesta (vedi anche comunicato stampa CNDCEC) evidenziando altresì l’importanza della vaccinazione prioritaria ai commercialisti al fine di continuare a garantire, con senso di responsabilità, l’esercizio dell’attività professionale e la tutela della categoria a fronte dei crescenti contagi che si stanno verificando negli studi.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: ,