Il costo della TARI per famiglia da nord a sud

La spesa TARI complessiva per le famiglie italiane nel 2020 è rimasta invariata rispetto al 2019

di , pubblicato il
La spesa TARI complessiva per le famiglie italiane nel 2020 è rimasta invariata rispetto al 2019

Anche se in diminuzione rispetto allo scorso anno, resta la Campania la regione con la spesa TARI (Tassa rifiuti) più alta delle famiglie italiane (419 euro a famiglia). La spesa media più bassa (193 euro a famiglia) spetta, invece, al Trentino Altro Adige.

Questi sono i dati che emergono dalla rilevazione dell’Osservatorio prezzi e tariffe di Cittadinanzattiva (disponibile su www.cittadinanzattiva.it). La ricerca prende a riguardo l’anno d’imposta 2020 e si riferisce ad una famiglia tipo composta da 3 persone ed una casa di proprietà di 100 metri quadri.

TARI più costosa al sud: primato per il sud

Se ci riferiamo all’intero territorio nazionale la spesa TARI media annuale per famiglia si assesta intorno ai 300 euro. Si tratta di una cifra invariata rispetto al 2019.

Per contro, tuttavia, 10 regioni hanno registrato un incremento rispetto allo scorso anno. Nel dettaglio si tratta di Molise, Calabria, Umbria, Liguria, Lazio, Marche, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Toscana e Piemonte.

Restano, invece, invariate Basilicata, Emilia Romagna, Lombardia e Valle d’Aosta. Mentre si registra una diminuzione per Abruzzo, Veneto, Sardegna, Sicilia, Puglia e Campania.

Se si guarda ai capoluoghi di provincia, è Catania quello con la spesa TARI più elevata, Potenza la meno cara. Manco a dirlo la TARI costa sempre più al sud rispetto al nord.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,