Cosa fare se Permessi 104 e congedo straordinario Inps si accavallano

Non bisognerebbe arrivare al punto di chiedersi cosa fare se permessi 104 e congedo straordinario Inps si accavallano.

di , pubblicato il
Non bisognerebbe arrivare al punto di chiedersi cosa fare se permessi 104 e congedo straordinario Inps si accavallano.

Non bisognerebbe arrivare al punto di chiedersi cosa fare se permessi 104 e congedo straordinario Inps si accavallano.

Esiste un principio ampiamente chiarito dal messaggio Inps 3114 del 7 agosto 2018 che descriviamo più avanti per rispondere ad un lettore in difficoltà il quale ci chiede:

Spett.le dott.ssa De Angelis, ho trovato il suo contatto in una discussione sull’Inps, le espongo il mio problema se può aiutarmi. Da febbraio usufruisco della legge 104 per accudire mio padre e ho chiesto 3 giorni al mese che spettano senza problemi. Poi, il 3 marzo, è morta mia madre ed essendo mio padre da solo e invalido ho chiesto tramite CAF il congedo straordinario dei 2 anni all’Inps. All’inizio, da marzo al 30 aprile, lo chiedevo ogni 15 giorni rinnovando la domanda al CAF, poi per non andare ogni 15 giorni al CAF l’ultima richiesta l’ho fatta dal 2 maggio al 1° giugno talché, dopo qualche giorno, mi arriva una lettera che dice che la domanda da lei presentata il 26/04/2021 non può essere accolta per il seguente motivo: il periodo chiesto si sovrappone con uno già richiesto di l.104/92“.

Quando i permessi 104 sono cumulabili con il congedo straordinario

Il messaggio Inps 3114 del 7 agosto 2018 chiarisce, una volta di più, il principio di cumulabilità del congedo straordinario con i permessi della Legge 104/92.

Questo messaggio ribadisce la possibilità di cumulare nello stesso mese ma in giornate diverse i giorni di permesso 104 con i periodi di congedo straordinario.

La cumulabilità dei due benefici è stabilita dal DL n. 119 del 18 Luglio 2011 (art. 4). La fruizione dei due benefici deve essere alternativa, non cumulativa, nell’arco del mese. Fruendone in giorni differenti, possono oltretutto essere cumulati senza necessità di riprendere l’attività lavorativa tra un beneficio e l’altro ed anche a capienza di mesi interi, a prescindere dalla durata del congedo straordinario. Questo perché i due istituti speciali rispondono alle stesse finalità di assistenza al disabile in situazione di gravità.

Cosa fare se permessi 104 e congedo straordinario Inps si accavallano?

Cosa fare se i due benefici si accavallano? Semplicemente, bisogna evitare che succeda.

Per legge, se si fruisce del congedo straordinario retribuito in modo continuativo per 2 anni, i permessi 104 purtroppo non sono cumulabili.

I permessi 104 sono cumulabili soltanto se si fruisce del congedo straordinario retribuito (regolamentato dalla Legge 151) in modo frazionato.

Spieghiamo alla lettrice che ci ha posto il quesito ed a chiunque sia interessato all’argomento cosa si intende per congedo straordinario frazionato.

Facciamo un esempio: è frazionato il congedo di cui si fruisce 15 giorni in un mese, beneficiando per i restanti 15 giorni dei 3 giorni di permessi 104.

Se, al contrario, si usufruisce del congedo straordinario per l’intero mese (in modo continuativo) non si possono sottrarre i 3 giorni di permesso 104 al conteggio dei giorni di congedo.

Argomenti: