Corrispettivi telematici: più tempo per adeguare i registratori causa Covid-19

Tre mesi in più per adeguare i registratori telematici al nuovo tracciato

di , pubblicato il
Tre mesi in più per adeguare i registratori telematici al nuovo tracciato

Più tempo per adeguarsi al nuovo tracciato telematico per l’invio dei corrispettivi giornalieri. La proroga arriva con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 23 dicembre 2020.

Il nuovo termine è stabilito al 1° aprile 2021 e la versione cui adeguarsi resta la 7.0 del mese di giugno 2020.

Più tempo anche per adeguare il registratore telematico

Il termine era fissato al 1° gennaio 2021, ma in considerazione delle difficoltà conseguenti alla situazione emergenziale provocata dal Covid-19 e recependo le richieste provenienti dalle associazioni di categoria, la data è posticipata di 3 mesi.

Questo significa anche tre mesi in più per gli esercenti per adeguare i propri registratori di cassa telematici e renderli pronti al nuovo tracciato.

Il provvedimento in esame proroga al 31 marzo 2021 anche il termine entro il quale i produttori dei registratori stessi possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato dall’Agenzia delle entrate.

Potrebbe anche interessarti:

Argomenti: ,