Corrispettivi telematici degli scontrini elettronici: rinvio sanzioni non vale per tutti

Il primo luglio 2020 scadrà la sanatoria per l’obbligo della trasmissione del cosiddetto “scontrino elettronico”. Vediamo i rischi che corrono gli esercenti se non si adegueranno alla nuova normativa.

di , pubblicato il
Il primo luglio 2020 scadrà la sanatoria per l’obbligo della trasmissione del cosiddetto “scontrino elettronico”. Vediamo i rischi che corrono gli esercenti se non si adegueranno alla nuova normativa.

Dal primo gennaio 2020 tutti gli esercenti sono obbligati ad adeguarsi alla nuova normativa inerente la trasmissione telematica degli scontrini.

Non è però prevista alcuna sanzione, almeno fino al primo luglio 2020. La moratoria è stata concessa dal legislatore per permettere a tutti gli esercenti di poter installare i nuovi registratori di cassa telematici, o per adeguare i vecchi modelli.

Sanzioni rimandate a luglio, ma con qualche eccezione

L’Agenzia delle Entrate, attraverso una nota pubblicata sul suo sito, rende noto che tutti coloro che non sono ancora riusciti a dotarsi di un registratore telematico, avranno tempo fino al primo luglio 2020. Ben sei mesi di moratoria.

Attenzione, ciò non vale per gli operatori con volumi d’affari superiori a 400 mila euro, in quanto per essi l’obbligo della trasmissione telematica dei corrispettivi era previsto già a partire dal primo luglio 2019.

Le sanzioni previste

Come specificato da un vasto approfondimento dell’Agenzia delle Entrate, la mancata memorizzazione e trasmissione dei corrispettivi, comporta l’applicazione di una sanzione pari al 100% dell’imposta relativa all’importo non correttamente documentato con un minimo di 500 euro.

Inoltre, è prevista la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività, ovvero dell’esercizio dell’attività stessa, se nel corso di 5 anni vengono contestate quattro distinte violazioni, compiute in giorni diversi.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la guida dell’Agenzia delle Entrate dedicata alla “memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi”

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,