Coronavirus: 500 euro a dipendente per l’acquisto di mascherine, guanti ed altri strumenti di protezione individuale

rimborsa le aziende fino a 150 mila euro per l’acquistano di strumenti di protezione finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

di , pubblicato il
rimborsa le aziende fino a 150 mila euro per l’acquistano di strumenti di protezione finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Invitalia rimborsa le aziende che acquistano mascherine, guanti, disinfettanti ecc.

Una buona iniziativa a favore delle imprese già in difficoltà economica a causa dell’emergenza sanitaria del Coronavirus, che in questi giorni dovranno anche obbligatoriamente porre in essere ulteriori costi per la sanificazione dei locali e per tutti i materiali richiesti durante questa fase 2 dell’emergenza.

Il nuovo bando di Invitalia consente di ottenere il rimborso delle spese sostenute dalle aziende per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

 

Invitalia, al via Impresa SIcura

Il progetto si chiama Impresa Sicura e consente alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale finalizzati al contenimento e il contrasto dell’emergenza epidemiologica del Coronavirus.

Con Impresa SIcura saranno rimborsati i costi sostenuti dalle imprese per l’acquisto di:

  • Mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • Guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • Dispositivi per protezione oculare;
  • Indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • Calzari e/o sovrascarpe;
  • Cuffie e/o copricapi;
  • Dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • Detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici.

Il rimborso è ottenibile nelle misure stabilite dal bando, l’importo è di:

  • 500 euro per ciascun addetto
  • E fino a un massimo di 150 mila euro per impresa.

 

La procedura in 3 fasi

La procedura per ottenere il rimborso è la seguente:

  • Le imprese interessate dovranno inviare la prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, attraverso uno sportello informatico dedicato, raggiungibile dal sito di Invitalia;
  • Sullo stesso sito, verrà pubblicato l’elenco delle imprese ammesse alla presentazione della domanda di rimborso;
  • Se ammessi, la domanda potrà essere compilata dal 26 maggio all’11 giugno 2020 sempre attraverso procedura informatica.

I rimborsi, specifica Invitalia, saranno effettuati entro il mese di giugno.

 

Potrebbe anche interessarti:

 

 

Argomenti: ,