Controllo conti correnti al via, da oggi non ci saranno più segreti per il Fisco

Scatta oggi il big day con l'obbligo in capo a banche e istituti di credito di comunicare al Fisco tutti i movimenti dei conti correnti degli italiani. Tutte le informazioni

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il

Da oggi, 31 ottobre 2013, parte il controllo dei conti correnti degli italiani con l’obbligo  per banche e intermediari finanziari di effettuare le comunicazioni al Fisco sui movimenti dei nostri conti al fine di rafforzare la lotta all’evasione fiscale.

Controllo conti correnti: arriva la Superanagrafe

Scatta oggi, 31 ottobre 2013, il big day del Fisco, con l’obbligo per banche, istituti di credito e intermediari finanziari di comunicare i dati dei conti correnti degli italiani, che saranno immagazzinati in una super anagrafe da cui, tramite vari incroci e controlli, verranno pescati nomi di potenziali evasori fiscali. Da tempo annunciato il controllo conti correnti parte da giovedì 31 ottobre prossimo, con  l’obbligo in capo alle banche, istituti di credito e operatori finanziari in genere di inviare i dati dei conti correnti da essi tenuti per i loro clienti al Fisco che provvederà a inserirli in una sezione dedicata dell’Anagrafe tributaria, creando una super anagrafe tributaria.

 Controllo conti correnti: cosa comunicare

[fumettoforumright]

I dati dei conti correnti che saranno svelati al Fisco sono i movimenti dei nostri conti, quindi saldo iniziale e finale, dati identificativi del rapporto, compreso il codice univoco del rapporto, riferito al soggetto persona fisica o non fisica che ne ha la disponibilità, inclusi procuratori e delegati, e a tutti i cointestatari del rapporto, nel caso di intestazione a più soggetti,  rapporti accesi nel corso dell’anno e quelli chiusi, insieme ai dati relativi agli importi totali delle movimentazioni distinte tra dare ed avere per ogni tipologia di rapporto, conteggiati su base annua sono le informazioni che gli operatori finanziari devono comunicare al Fisco.

Controllo conti correnti: come comunicare

 Per effettuare tali comunicazioni, è l’Agenzia delle entrate che ha messo a disposizione sul proprio sito istituzionale la piattaforma SID, acronimo di “Sistema di Interscambio flussi dati”, tramite la quale gli operatori finanziari comunicano con il Fisco. (Per maggiori informazioni sul SID, si rinvia al nostro articolo Controllo conti correnti al via, il Fisco non avrà più segretiControllo conti correnti, ecco il provvedimento attuativo). 

Lotta evasione fiscale: obiettivo primario

Uno strumento importante questo del controllo conti correnti, che aiuta lo Stato nella lotta all’evasione fiscale visto che, dall’inserimento dei dati dei conti correnti nell’apposita Superanagrafe verranno estrapolati nomi di potenziali evasori, nominativi inseriti in apposite liste selettive di soggetti che presentano delle diversità tra quanto dichiarato e quanto speso.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Nessuno

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.