Controlli Fisco sulle dichiarazioni dei redditi: cosa fare se si riceve l’avviso delle Entrate

In partenza dall'Agenzia delle Entrate 220 mila avvisi bonari: ecco quali dichiarazioni dei redditi saranno sottoposte al controllo del Fisco

di , pubblicato il
In partenza dall'Agenzia delle Entrate 220 mila avvisi bonari: ecco quali dichiarazioni dei redditi saranno sottoposte al controllo del Fisco

L’Agenzia delle Entrate ha predisposto entro fine giugno l’invio di 220 mila avvisi bonari: i controlli del Fisco riguarderanno le dichiarazioni dei redditi 2013 (periodo di imposta 2012). I contribuenti che riceveranno le lettere saranno invitati a regolarizzare spontaneamente la propria posizione correggendo gli errori emersi grazie all’incrocio ottimizzato delle banche dati.

Dichiarazioni dei redditi: ecco come vengono controllate

Più nello specifico i dati contenuti nelle dichiarazioni dei redditi 2013 sono stati messi a confronto con quelli delle banche dati del registro e dei versamenti per le verifiche sui redditi da locazione, con i 770 presentati dai datori di lavoro, con le dichiarazioni dei coniugi per gli assegni, etc, in modo da far emergere ogni possibile anomalia.

Ma l’Agenzia delle Entrate sfrutta anche i controlli sui movimenti sul conto e strumenti su internet (ad esempio Google Maps).

Avviso bonario Agenzia delle Entrate: cosa fare

In linea con la politica del Fisco Amico quindi, l’Agenzia delle Entrate concede ai contribuenti sotto controllo la possibilità di regolarizzare la propria posizione spontaneamente mediante ravvedimento operoso. In caso di inerzia del contribuente invece, all’avviso bonario farà seguito un accertamento formale.

Leggi anche: controlli Fisco, le novità 2016

       

Argomenti: ,