Controlli conto corrente: il Fisco rinuncia a spiare i correntisti? Ecco perché

Il Fisco molla la presa sui conti corrente dei contribuenti? Ecco perché questo strumento di controllo non serve più.

di , pubblicato il
Il Fisco molla la presa sui conti corrente dei contribuenti? Ecco perché questo strumento di controllo non serve più.

Il Fisco molla la presa sui controlli sui conti corrente? I numeri sembrerebbero confermare questa politica. Ma c’è una spiegazione?
Il calo dei controlli sui conti corrente è evidente: nel 2016 gli accertamenti in banca sono scesi del 43,9% fermandosi a 2.773 contro i 5.426 del 2015. Se si amplia l’analisi agli anni precedenti il gap appare ancora più evidente, a dimostrazione che la tendenza è in atto da tempo ormai: rispetto a cinque anni fa il calo è drastico (meno 86,7%, da 11.872 a 2.773 dello scorso anno).

Il fenomeno non è casuale: per comprenderne la cause occorre focalizzare l’attenzione sulla preferenza accordata negli ultimi tempi a strumenti di adempimento spontaneo in un’ottica di compliance fiscale. In altre parole dai dati emerge una sostanziale rinuncia ad indagini finanziarie per la lotta all’evasione fiscale. E’ una strategia che premia? Come ha sottolineato Alberto Ravaioli, ex sindaco di Rimini, i dati relativi al recupero dell’evasione fiscale nel 2016 sono incoraggianti. Si parla di ben 19 miliardi di euro anche se “il 72% per cento della cifra, circa 14 miliardi, derivano da saldi di errori o dimenticanze dei contribuenti. Come a dire che la digitalizzazione della Pubblica Amministrazione (che è un gran bene) ha portato i suoi frutti, permettendo un incrocio dei dati e quindi un recupero così importante… forse anche con poca fatica. Modelli precompilati, digitalizzazione, il limone da spremere però è sempre lo stesso. Se poi si aggiungono i 4.1 miliardi arrivati dalla cosiddetta voluntary disclosure (la “collaborazione volontaria” nel far rientrare i capitali dall’estero, Svizzera in testa e San Marino compresa) il cerchio si chiude. In definitiva, scarsissimo il contributo dei grandi evasori o degli sconosciuti al fisco”.

Versamenti conto corrente: quali sono a rischio controllo?

Conti corrente: i versamenti senza causale possono essere considerati guadagni in nero?

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.