Contributo disabili gravissimi: è compatibile con l’Home Care Premium?

Il contributo figli disabili gravissimi è compatibile con l'Home Care Premium? Rispondiamo in questa guida di Investire Oggi ad una domanda

di , pubblicato il
Il contributo figli disabili gravissimi è compatibile con l'Home Care Premium? Rispondiamo in questa guida di Investire Oggi ad una domanda

Il contributo figli disabili gravissimi è compatibile con l’Home Care Premium? Rispondiamo in questa guida di Investire Oggi ad una domanda posta da una nostra lettrice:

“Percepisco per mia figlia invalida al 100 per 100, il contributo del Comune per i gravissimi. Posso fare domanda INPS essendo pensionata pubblica per ottenere anche home care premium, sono compatibili i due progetti?”.

Contributo figli disabili: requisiti necessari ed importo

A partire dal 1° febbraio 2022, è possibile per i genitori disoccupati o per i nuclei familiari monoreddito con figli disabili richiedere il contributo pari a 150 euro mensili. È quanto comunicato dall’INPS con il messaggio n. 471 del 31 gennaio 2022.

Il bonus figli disabili o contributo figli disabili è destinato a genitori:

  • appartenenti a nucleo familiare monoparentale, con ISEE non superiore a 3.000 euro,
  • disoccupati o monoreddito, percettori di reddito non superiore a 8145 euro per i lavoratori dipendenti o 4.800 euro in caso di autonomi,
  • con figlio con disabilità accertata non inferiore al 60%.

L’importo mensile del contributo per figli disabili ammonta a 150 euro mensili per ogni figlio disabile, fino a un massimo di 500 euro per genitore.

Il contributo figli disabili è compatibile con l’Home Care Premium?

Rispondiamo alla domanda posta dalla lettrice: Il contributo disabili gravissimi è compatibile con l’Home Care Premium? La risposta è affermativa. Inoltre, il contributo figli disabili gravissimi è compatibile anche con il Reddito di Cittadinanza.

Il programma Home Care Premium è un contributo di natura economica che viene erogato dall’INPS per l’assistenza alle persone disabili e non autosufficienti. I beneficiari del progetto Home care premium sono:

  • pensionati della gestione dei dipendenti pubblici ed i coniugi dei pensionati pubblici, se non c’è stata sentenza di separazione,
  • dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali,
  • le persone legate a titolo di Unione civile, che siano conviventi,
  • parenti ed affini di primo grado anche non conviventi,
  • i fratelli e le sorelle del titolare.

Contributo figli disabili: come fare domanda?

Per presentare la domanda per richiedere il contributo figli disabili è necessario accedere al servizio Contributo genitori con figli con disabilità dal sito dell’INPS. Nella domanda per richiedere il contributo figli disabili è necessario indicare il codice fiscale del figlio o dei figli con disabilità e fornire l’IBAN per l’accredito.

Si ricorda che per accedere alla procedura telematica è necessario disporre delle credenziali SPID almeno di II livello, Carta d’Identità Elettronica o CNS. È possibile optare per le seguenti modalità di pagamento:

  • accredito su IBAN,
  • bonifico domiciliato presso ufficio postale.

 

 

Argomenti: