Contributi fondo perduto PMI: ecco il Bando Brevetti +2

Contributo a fondo perduto per le piccole e medie imprese: requisiti e domande.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Contributo a fondo perduto per le piccole e medie imprese: requisiti e domande.

La nuova iniziativa del Ministero dello Sviluppo Economico, volta a valorizzare economicamente i brevetti presentati da piccole e medie imprese si chiama “Brevetti +2”. L’iniziativa ha l’obiettivo di favorire una strategia brevettuale per accrescere la capacità competitiva delle PMI attraverso l’erogazione di incentivi a fondo perduto. A chi vengono concessi gli incentivi?   Gli incentivi vengono concessi a:

  • micro, piccole e medie imprese che portino sul mercato nuovi prodotti basati su brevetti dal 2013
  • agli spin off universitari per brevetti dal 2012

  Come già anticipato il finanziamento è a fondo perduto per importi massimi fino a 140mila euro. Il finanziamento non può superare dell’80% i costi ammissibili (mentre per gli spin off è fino al 100% dei costi ammissibili).  

Requisiti per accedere al finanziamento

Le imprese devono essere appena costituite ed avere sede legale in Italia per accedere a questo finanziamento devono possedere almeno uno dei seguenti requisiti:

  • essere titolari o licenziatari di un brevetto rilasciato dopo il 1 gennaio 2013
  • avere depositato una domanda di brevetto dopo il 1 gennaio 2013
  •  essere in possesso di una opzione d’uso o di un accordo preliminare di acquisto o di acquisizione in licenza di un brevetto rilasciato successivamente al 1° gennaio 2013;
  •  essere spin-off accademici costituiti da meno di 12 mesi e titolari di un brevetto concesso successivamente al 1° gennaio 2012

  La domanda va presentata compilando la richiesta di accesso online di un progetto da presentare entro 30 giorni dall’assegnazione del protocollo a mezzo Pec. Va evidenziata la modalità con cui si intende valorizzare

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Incentivi imprese

I commenti sono chiusi.