Contratto colf, come e a chi comunicare l’assunzione

Contratto colf. Tutto quello che occorre sapere per l'assunzione colf e sulle procedure da seguire in via obbligatoria

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Contratto colf. Tutto quello che occorre sapere per l'assunzione colf e sulle procedure da seguire in via obbligatoria

Contratto colf e procedure di assunzione. Sul contratto di lavoro domestico Inps è necessario fare delle precisazioni, in particolare come precedere all’assunzione colf.

 Contratto colf

 Nella stragrande maggioranza dei casi, i lavoratori domestici presenti nelle nostre famiglie sono per lo più stranieri.  Ed è proprio a seconda della provenienza e dell’età del lavoratore che sono richiesti adempimenti diversi per ciò che riguarda l’assunzione colf. Così se il lavoratore domestico è italiano o di un paese Ue, l’assunzione colf è diretta, dopo eventuale accordo tra le parti. Se il lavoratore invece è extracomunitario, sono diverse le opzioni  che possono presentarsi a seconda se il lavoratore risiede già in Italia o invece all’estero. Nel primo caso il lavoratore deve essere in possesso di regolare permesso di soggiorno. Nell’altro invece il datore deve attendere il cosiddetto Decreto flussi, con cui il Governo individua annualmente il numero massimo di lavoratori che possono entrare in Italia per motivi di lavoro e poi presentare la cosiddetta domanda di nulla osta al lavoro.

 Contratto assunzione colf

Detto ciò, tornando al nostro tema centrale, quello del contratto colf, una vota che si è instaurato il rapporto di lavoro domestico, occorre a questo punto precisare come formalizzare l’assunzione.

 Contratto colf, comunicare l’assunzione

La comunicazione di assunzione colf deve essere presentata all’Inps entro le ore 24 del giorno precedente a quello di instaurazione del rapporto di lavoro domestico. La comunicazione ha efficacia anche nei confronti dei Servizi competenti, del Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (Inail), nonché della Prefettura-Ufficio Territoriale del Governo.

La comunicazione di assunzione colf all’Inps è obbligatoria:

  • anche  per il periodo di prova;
  • indipendentemente dalla durata del lavoro ( quindi anche se questo è saltuario o discontinuo);
  • anche se già assicurati presso un altro datore di lavoro;
  • anche se già assicurati per un’altra attività;
  • anche se di nazionalità straniera;
  • anche se titolari di pensione.

 

La comunicazione dell’assunzione del lavoratore domestico avviene, previa identificazione tramite PIN, tramite il Contact Center, al numero 803.164 gratuito da rete fissa, o al numero 06164164 da rete mobile a pagamento secondo la tariffa prevista dal proprio gestore telefonico ovvero si può utilizzare l’apposita procedura Internet di compilazione e invio on-line disponibile sul sito internet dell’Inps. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lavoro domestico