Contratti, in arrivo novità da novembre: ecco cosa cambia

Con il messaggio n. 3743 del 2020, l’INPS ha comunicato l’introduzione di nuovi codici contratto, che consentono la compilazione del flusso di denuncia contributiva Uniemens.

di , pubblicato il
Con il messaggio n. 3743 del 2020, l’INPS ha comunicato l’introduzione di nuovi codici contratto, che consentono la compilazione del flusso di denuncia contributiva Uniemens.

Con il messaggio n. 3743 del 2020, l’INPS ha comunicato l’introduzione di nuovi codici contratto, che consentono la compilazione del flusso di denuncia contributiva Uniemens.

A partire dal periodo di paga novembre 2020 sono stati istituiti nuovi codici contratto da utilizzare nella denuncia individuale del flusso UNIEMENS.

Contratti: INPS comunica i nuovi codici per denuncia contributiva Uniemens

Nel messaggio 16 ottobre 2020, n. 3743 sono indicati i nuovi codici e quelli relativi ai contratti non più in vigore sono stati disattivati.

Con il messaggio n°3743 del 16/10/2020 INPS ha istituito i seguenti codici dell’elemento <CodiceContratto> della sezione <PosContributiva> del flusso di denuncia Uniemens:

  • 544, relativo al “CCNL centri servizi, imprese in outsourcing, imprese esercenti di informatica e telecomunicazioni, call center, agenzie di servizi per pratiche amministrative, società tra professionisti, di arti grafiche e design, di marketing e comunicazione”;
  • 546, relativo al “CCNL aziende che producono, installano o gestiscono impianti, macchine, apparecchi o componenti per il freddo alimentare, industriale, commerciale”;
  • 545, relativo al “CCNL per l’industria tessile”;
  • 548, relativo al “CCNL PMI metalmeccaniche e di installazione impianti”;
  • 547, relativo al “CCNL settore arredamento, legno, mobili, aziende artigiane e delle piccole e medie imprese”.

Contratti, INPS comunica la disattivazione dei codici per denuncia contributiva Uniemens

A partire da novembre sono stati disattivati i seguenti codici: 457, 458, 459 in quanto relativi a contratti non più in vigore.

Il Decreto Semplificazioni (decreto-legge 16 luglio 2020, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla legge 11 settembre 2020, n. 120) prevede che nelle comunicazioni obbligatorie al Ministero del Lavoro e delle politiche sociali e nelle denunce retributive mensili all’INPS, il dato relativo al CCNL applicato al lavoratore venga indicato mediante il codice alfanumerico unico attribuito dal Consiglio nazionale dell’economia e del lavoro (CNEL).

Dal prossimo aggiornamento dell’Allegato tecnico Uniemens, l’elenco dei contratti riferiti alla sezione <PosContributiva> non sarà inserito in un apposito documento, accessibile sul sito INPS al seguente percorso: “Prestazioni e Servizi” > “Trasmissione UNIEMENS per datori di lavoro di aziende private”.

Visto che l’elenco conterrà, per ogni <CodiceContratto>, anche il corrispondente “macro-settore” e “codice” associati al contratto nell’archivio nazionale del CNEL, ciò contribuisce a identificare il contratto collettivo depositato presso l’archivio codificato su Uniemens.

Si ricorda che deve essere indicato il valore “CD” nel caso in cui sia applicato un contratto collettivo di primo livello.

Argomenti: ,