Congedo straordinario retribuito per 104: fruito a giorni escludendo sabato e domenica

Congedo straordinario retribuito per assistere il familiare con handicap grave possessore di legge 104 art. 3 comma 3, frazionato a giorni.

di , pubblicato il
assistenza familiare legge 104 e part-time

Buongiorno, ho letto il suo articolo sulla legge 104 per assistenza ad anziani disabili. Volevo farle una domanda: il congedo straordinario per assistenza anziani legge 104 si può richiedere non in maniera consecutiva ma tipo 2 giorni a settimana oltre a quello previsto di 3 giorni al mese?

La motivazione è data dal fatto che mia madre, 85 anni, non deambula completamente da sola inoltre ha un busto in ferro per essere sorretta, durante la settimana 1 giorno ci si può dedicare mia figlia ed un’altra mia nuora, per il resto me la devo vedere io in quanto mia sorella abita lontano ed ha una attività che non glielo permette.

A mia madre è stata riconosciuta la l.104 con assistenza ed io sono la persona che usufruisce dei tre giorni al mese in quanto ancora lavoro, io ho 61 anni. Mia madre ha la casa piccola e non è possibile mettere una persona fissa inoltre lei rifiuta l’idea di un estraneo in casa. 

Volevo sapere se potrei fare domanda al patronato chiedendo di usufruire del congedo straordinario precisando 1 o 2 giorni a settimana stabiliti e per un periodo dal…. al…. Grazie della sua attenzione e della sua risposta.

Congedo straordinario retribuito con legge 104: frazionato a giorni

Possono chiedere il congedo straordinario i dipendenti che assistono un familiare con handicap grave in possesso legge 104. Il congedo è retribuito e ha la durata di due anni nell’intera vita lavorativa; con la copertura ai fini pensionistici di contributi figurativi. I due anni possono essere fruiti: sia in modo continuativo; sia in modo frazionato a giorni. Non è prevista la possibilità del frazionamento ad ore.

Quindi, lei, può fare domanda al patronato in giorni, specificando nella domanda il periodo del congedo che intende fruire. Fruendo del congedo straordinario si può continuare a fruire dei tre giorni di permessi lavorativi mensili 104, i due istituti sono cumulabili. Da considerare che per non conteggiare nel congedo il sabato e la domenica, deve esserci una ripresa lavorativa prima e dopo, ad esempio: venerdì e lunedì.

Va ricordato che ci sono dei requisiti specifici da rispettare pena l’esclusione, e sono: convivenza con il familiare da assistere e diritto di priorità.

Per maggiori chiarimenti sui requisiti da rispettare per poter fruire del congedo straordinario, vi consigliamo di leggere: Congedo straordinario legge 104, diritto di priorità e obbligo di residenza con dimora temporanea

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,

I commenti sono chiusi.