Congedo straordinario retribuito legge 104: quando influisce su TFR e ferie?

Congedo straordinario retribuito: quali effetti ha sulla futura pensione, sulla maturazione di ferie e TFR? Vediamo cosa prevede la normativa.

di , pubblicato il
assistenza familiare legge 104 e part-time
Buongiorno, sono un dipendente statale e usufruisco per periodi brevi del congedo biennale per mia madre, circa 30 massimo 40 giorni all’anno quando non posso farne a meno.
Le chiedo per questi periodi di congedo biennale, siccome sono prossimo alla pensione, perdo tanto sulla buonuscita? Mi calcoleranno questi periodi come contributi figurativi? Influiscono sulle ferie. 
Grazie.

Congedo straordinario e contributi

Il congedo straordinario retribuito regolato dalla legge 151/2001, tutela le persone che ne fruiscono proprio in virtù della legge 104 e proprio per questo motivo i giorni di congedo sono coperti da contribuzione figurativa utile sia al diritto per la pensione (raggiungimento del requisito contributivo) che alla misura (calcolo dell’importo dell’assegno pensionistico). Il congedo, quindi, non ha risvolti negativi sulla pensione a meno che la retribuzione annua non sia superiore a 47.445,82 euro poiché l’indennità annua corrisposta dall’INPS non può superare tale somma (e di conseguenza i contributi figurativi accreditati sono limitati a tale somma).

Congedo straordinario e ferie

Durante il congedo straordinario non maturano nuove ferie (restano inalterate quelle già maturate) poiché nel periodo che si fruisce del congedo il rapporto di lavoro si considera sospeso. Durante il periodo in cui il lavoratore è in congedo straordinario, infatti, non percepisce retribuzione dal datore di lavoro ma solo un’indennità (pari alla retribuzione di base) corrisposta dall’INPS. Proprio per questo motivo le ferie, così come la tredicesima mensilità, non maturano.

Congedo straordinario e TFR

Anche se mentre fruisce del congedo straordinario retribuito il lavoratore conserva posto di lavoro e mansioni, il rapporto di lavoro, come abbiamo accennato, è sospeso. I periodi di congedo sono computati nell’anzianità di servizio ma sono esclusi dalla maturazione del TFR.

A tal proposito è intervenuta anche l’INPS che con un messaggio, il numero 13013/2011, ha precisato che durante la fruizione del congedo la liquidazione (TFR e TFS) non matura a meno che il contratto di lavoro non preveda condizioni più favorevoli.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Argomenti: , , ,