Congedo straordinario legge 104: come funziona il calcolo della retribuzione

Congedo straordinario con legge 104 di due anni retribuito e con la maturazione di contributi figurativi; ci si chiede come viene calcolata la retribuzione?

di , pubblicato il
Pensione e Congedo straordinario e ricovero legge 104 e gli aventi diritto

Cortese sig.ra Angelina, dopo visita dei medici legali, sono in attesa del certificato di invalidità provvisorio per mia madre. La domanda tramite Caf è stata inoltrata a metà marzo. Avrei bisogno di usufruire del congedo straordinario fino ad agosto in maniera continuativa e poi in maniera frazionata.

Attualmente sono in ferie. Avrei urgenza di beneficiare del congedo il prima possibile, come potrei fare? 

Se non le viene rilasciato il verbale non può presentare domanda. Sono state attuate delle misure di semplificazioni per il rilascio dei verbali legge 104; ad oggi purtroppo sembra non funzionare. I tempi sono ancora lunghi. Può richiedere al CAF che le ha curato la domanda di effettuare un sollecito.

Come funziona il calcolo della retribuzione nel congedo straordinario legge 104

Inoltre, dal primo luglio, dovrei avere un aumento retributivo e il passaggio al full-time (concordato mesi fa con il datore di lavoro).

Se presentassi domanda di congedo prima della fine di luglio, poiché ne ho urgenza, l’indennità sarà per forza agganciata all’ultima retribuzione part time e senza aumento, ma i successivi congedi che vorrei prendere per qualche giorno o settimana in base alle necessità (che ancora non posso quantificare), come si calcoleranno? 

Per fare un esempio: nel mese di settembre mi si accoglie la domanda per 8 giorni di congedo, come si calcolerà l’indennità? Cioè dovrò tornare a lavoro per un mese perché l’Inps assuma la nuova retribuzione come riferimento? 

Nel caso usufruissi di congedi giornalieri in mesi consecutivi, l’indennità sarebbe misurata sullo stipendio decurtati i giorni di congedo presi il mese precedente? Grazie mille.

Retribuzione corrisposta in base alle voci fisse e continuative

Il congedo straordinario viene retribuito in base all’ultima retribuzione percepita precedente al congedo. Inoltre, è coperto da contribuzione figurativa.

La normativa di riferimento D.lgs. 119/2011, introduce una specifica nel calcolo del congedo straordinario, chiarendo che la retribuzione da corrispondere deve essere calcolata in riferimento alle voci fisse e continuative. Quindi, vengono esclusi gli incentivi, gli straordinari e le gratifiche, che possono mutare nell’anno lavorativo.

La tredicesima e il TFR non maturano durante la fruizione del congedo straordinario legge 151 per assistere il familiare in situazione di handicap grave (legge 104).

Nel caso specifico sarà il datore di lavoro a calcolare la retribuzione spettante in base la passaggio di contratto da full-time a part-time.

Il congedo a giorni deve essere ben pianificato e bisognerà presentare domanda all’Inps specificando i giorni in modo preciso i giorni di fruizione.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.