Congedo straordinario 151: cosa garantisce al lavoratore che ne fruisce?

Al lavoratore è garantito il mantenimento del posto di lavoro e le stesse mansioni, ma non di lavorare con gli stessi colleghi e alla stessa postazione.

di , pubblicato il
permessi-legge-104

Salve, 

ho preso visione dell’articolo a questa pagina:
https://www.investireoggi.it/fisco/congedo-straordinario-retribuito-legge-104-di-cosa-puo-fruire-il-lavoratore-con-handicap/Volevo porvi il seguente quesito: 
sono in congedo parentale straordinario grazie alla legge 104/92, ho usufruito di 6 mesi più altri due mesi.

L’azienda privata per la quale lavoro, mi ha assunto con contratto a tempo indeterminato metalmeccanico a tempo pieno, si lavora su turni, anche notturni e in quattro squadre di lavoro su diverse postazioni.

Il giorno 01 giugno rientro a lavoro.
Il giorno 22/05/2019 ho sentito telefonicamente il caposquadra e mi ha accennato che non sa che squadra e che postazione assegnarmi.
 C’è qualche cavillo legislativo che mi possa tutelare e mi faccia riprendere l’attività lavorativa con la stessa squadra di lavoro e la stessa postazione?

In attesa di un vostro gentile riscontro.

Cordialità.

Congedo straordinario retribuito: cosa garantisce al lavoratore

Il congedo straordinario retribuito per assistere un familiare con handicap grave in base alla legge 104 articolo 3 comma 3, permette al lavoratore di assentarsi dal lavoro per un massimo di 2 anni nella vita lavorativa conservando, appunto, il posto di lavoro e le mansioni.

Purtroppo, però, durante l’assenza l’azienda in qualche modo deve sopperire alla mancanza e se si lavora in squadra il proprio posto per forza di cose è assegnato ad altri.

Non esistono cavilli che possano tutelare per garantire, alla ripresa dell’attività lavorativa, che si possa essere di nuovo nella stessa postazione lavorativa e nella stessa squadra. La legge garantisce la conservazione del posto di lavoro alle medesime mansione, ma non altro. Al momento del rientro al lavoro dopo il congedo non si può pretendere altro. Si può, ovviamente, chiedere se è possibile ma si deve tenere conto che durante l’assenza la produzione è andata avanti e si sono, magari creati nuovi equilibri e nuove squadre.

Purtroppo, a livello legislativo non vi è nulla che possa aiutarla.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.


Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , , ,

I commenti sono chiusi.