Congedo di paternità facoltativo 2017: chi può usufruirne ancora e fino a quando

Congedo di paternità 2017: cancellato quello facoltativo ma se "avanza" il diritto dall'anno scorso il neopapà ne può ancora usufruire

di , pubblicato il
Congedo di paternità 2017: cancellato quello facoltativo ma se

Chiarimenti Inps sulla possibilità per i neo papà di usufruire dei due giorni aggiuntivi costituenti il congedo di paternità facoltativo nel 2017. Precisiamo infatti che il congedo facoltativo non è stato confermato dall’ultima Legge di Bilancio e, quindi, non è stato riconosciuto per l’anno in corso.

Con messaggio 1581/2017 l’Ente ha spiegato che questo diritto resta valido per parti ed eventi di adozione o affidamento avvenuti entro il 31 dicembre 2016. Visto che la legge riconosceva ai neopapà questa possibilità per i primi 5 mesi di vita del figlio, ne consegue che chi rientra nella misura e ha avuto un bambino a fine anno scorso è ancora in tempo per usufruirne. Questo riconoscimento quindi non va contro a quanto disposto dal messaggio 828/2017 dello scorso 24 febbraio con il quale l’ Inps stabiliva che non erano più ammesse domande di congedo di paternità facoltativo dal primo gennaio 2017 ma si limita a concedere i 5 mesi di tempo a chi ha maturato il diritto entro il 31 dicembre scorso. Ricordiamo che i due giorni aggiuntivi di congedo si ottengono mediante scomputo di quelli spettanti alla mamma.

Sullo stesso argomento leggi anche:

Congedo paternità: perché gli uomini non fanno domanda?

Congedo paternità: cosa cambia nel 2017 e 2018

Argomenti: ,