Congedo di Paternità: 15 giorni per legge e multe per chi non rispetta

Congedo di Paternità di 15 giorni per legge e multe per chi non lo rispetta, è la proposta di Tito Boeri, presidente dell'Inps.

di , pubblicato il
congedo-di-paternita

Congedo di Paternità di 15 giorni per legge e multe per chi non lo rispetta, è la proposta di Tito Boeri, presidente dell’Inps. Secondo Boeri, introdurre il congedo di paternità obbligatorio è indispensabile, inoltre è favorevole ad introdurre sanzioni per chi non lo rispetta.

Questa proposta detta equilibrio tra uomo e donna, inoltre è sbagliato stabilire in una coppia chi deve lavorare e chi crescere i figli. Entrambi devono poter crescere i figli fin da subito.

La proposta in Parlamento è per due giorni

L’attuale proposta in Parlamento, prevede il congedo di paternità per due giorni. Giuliano Poletti spiega che ogni proposta ha dei costi e che bisogna vedere se questa proposta è sostenibile.

Tito Boeri presidente dell’Inps evidenzia come la percentuale delle donne che lavorano in Italia diminuisce sempre di più, mentre negli altri paesi il divario tra uomini e donne che lavorano è minimo.

Le donne vengono considerate scomode per i datori di lavoro, vengono considerate come un costo superiore da sostenere.

Congedo di paternità: cosa significa?

Per congedo di paternità, si intende l’astensione dal lavoro da parte del padre lavoratore per l’intero periodo del congedo di maternità o parte di esso. Il congedo crea una cultura equa e di maggior condivisione all’interno di una coppia.

Il congedo di paternità obbligatorio, introdotto in via sperimentale già dal 2013, è stato prorogato anche per il 2017 e consiste in due giorni di astensione obbligatoria dal lavoro che il neo papà può fruire anche in maniera non continuativa.

Argomenti: ,