Congedo parentale Covid 2021: come richiederlo?

Il congedo parentale Covid deve essere previsto anche in caso di smart working? In una nota la Cgil chiede al Governo di intervenire con il Decreto Sostegni.

di , pubblicato il
Il congedo parentale Covid deve essere previsto anche in caso di smart working? In una nota la Cgil chiede al Governo di intervenire con il Decreto Sostegni.

Il congedo parentale Covid deve essere previsto anche in caso di smart working? In una nota la Cgil chiede al Governo di intervenire con il Decreto Sostegni.

Con il Decreto Legge n. 30 del 12 marzo 2021 tra le nuove misure per le famiglie è stato introdotto il congedo parentale Covid 2021, che è riservato ai genitori lavoratori dipendenti e ai loro figli minori i quali hanno il diritto di essere seguiti nella didattica a distanza in ipotesi di sospensione dell’attività scolastica in presenza o in casi di quarantena delle classi.

Per chi non può svolgere la propria attività lavorativa in smart working è valido il congedo straordinario per uno dei due genitori, che può rimanere a casa con il figlio nei periodi di sospensione della didattica in presenza e con mantenimento del posto di lavoro.

Ai genitori di figli minori di 14 anni è concessa un’indennità pari al 50% della retribuzione, mentre per i lavoratori i cui figli hanno tra i 14 e i 16 anni non è previsto alcuno aiuto economico.

Congedo parentale Covid 2021: le novità nel nuovo decreto

Il Consiglio dei Ministri del 12 marzo 2021 ha approvato il Decreto Legge che ha stabilito misure ancora più restrittive rispetto a quelle già in vigore per il periodo compreso tra il 15 marzo e il 6 aprile 2021 al fine di limitare il contagio.

Il Governo ha stabilito che:

  • per i lavoratori autonomi e per il personale sanitario viene introdotto un bonus baby sitter in caso di figli fino a 14 anni,
  • per i lavoratori dipendenti viene previsto un nuovo periodo di congedo straordinario.

Congedo parentale Covid 2021: come funziona e a chi spetta

Per quel che concerne il congedo parentale Covid, il lavoratore dipendente con un figlio convivente minore di 16 anni può svolgere fino al 30 giugno 2021 la prestazione di lavoro in smart working nei periodi di tempo:

  • per tutta la durata del virus Covid-19 del figlio;
  • per la durata della quarantena del figlio disposta dal dipartimento di prevenzione dell’ASL territorialmente competente a seguito di contatto avvenuto.

Congedo parentale Covid: indennità concessa solo a genitori di minori di 14 anni e disabili

Coloro che non possono lavorare in smart working hanno la facoltà di astenersi dal lavoro e hanno dritto ad un’indennità pari al 50% del salario solo quando i loro figli hanno un’età inferiore ai 14 anni o presentano una disabilità grave (cfr. articolo 4, Legge 5 febbraio 1992, n. 104).

Per i genitori di figli di età compresa fra 14 e 16 anni non è prevista alcuna forma di sostegno al reddito.

Congedo parentale Covid 2021: come fare domanda?

La domanda di congedo parentale Covid deve essere presentata in una delle seguenti modalità:

  • tramite il Contact Center integrato, telefonando al numero verde 803.164 (gratuito da rete fissa) o al numero 06 164.164 (da rete mobile a pagamento);
  • tramite il portale web dell’INPS, se in possesso di una delle credenziali previste per accedere (PIN INPS, SPID, CIE o CNS), utilizzando la modalità telematica;
  • rivolgendosi ai servizi gratuiti offerti dai

 

 

Argomenti: ,