Congedo parentale co co pro,tutti i requisiti per fare domanda

Anche i lavoratori a progetto, i co co pro, possono fruire del congedo parentale per un periodo massimo di 3 mesi e nel primo anno di vita del figlio. Ecco cosa sapere

di , pubblicato il
Anche i lavoratori a progetto, i co co pro, possono fruire del congedo parentale per un periodo massimo di 3 mesi e nel primo anno di vita del figlio. Ecco cosa sapere

Congedo parentale Inps, il periodo di astensione dal lavoro per accudire il figlio, anche per i co co pro, lavoratori a progetto e tutti gli iscritti alla gestione separata.

Congedo parentale Inps

Il congedo parentale, il periodo di astensione dal lavoro per accudire il figlio, ricevendo una retribuzione ridotta, può essere fruito anche dagli iscritti alla gestione separata Inps.

Congedo parentale Inps co co pro

In particolare tale congedo spetta per le lavoratrici e i lavoratori iscritti alla gestione separata a condizione che:

  • siano iscritti alla gestione separata come lavoratori a progetto e categorie assimilate e non siano contemporaneamente percettori di pensione e iscritti ad altra forma di previdenza obbligatoria;
  • siano iscritti alla gestione separata in qualità di professionisti, di cui all’articolo 2, comma 26, della legge 8 agosto 1995, n.
    335, e non siano titolari di pensione o iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie;
  • possano far valere almeno 3 mesi di contribuzione nei 12 mesi presi a riferimento ai fini dell’erogazione dell’indennità di maternità/paternità;
  • sussista un rapporto di lavoro ancora in corso di validità nel periodo in cui si colloca il congedo parentale;
  • vi sia l’effettiva astensione dall’attività lavorativa.

[fumettoforumright]

 Anche il padre lavoratore iscritto alla gestione separata, co co pro, associati in partecipazione, collaboratori coordinati e continuativi, spedizionieri ecc, può fruire del congedo parentale ma rispettando precise condizioni, ossia occorre che siano state versate almeno 3 mensilità di contribuzione nei 12 mesi precedenti l’insorgenza delle seguenti situazioni:

  • morte o grave infermità della madre;
  • abbandono del figlio;
  • affidamento esclusivo del bambino al padre;
  • adozione o affidamento non esclusivi, qualora la madre non ne faccia richiesta.

 Periodo congedo parentale co co pro

Il periodo di congedo parentale per le lavoratrici/lavoratori iscritti alla gestione separata, non iscritti ad altre forme di previdenza obbligatoria e non pensionati, spetta per massimo 3 mesi entro il primo anno di vita del bambino e vale anche per genitori adottivi e affidatari: in questo caso, nel primo anno dall’arrivo in famiglia del figlio, che deve essere minorenne.

 Indennità congedo parentale co co pro

Nel periodo di congedo parentale, la lavoratrice(lavoratore iscritto alla gestione separata ha diritto ad un’indennità calcolata, per ciascuna giornata del periodo indennizzabile, in misura pari al 30% di 1/365 del reddito derivante da attività di lavoro a progetto o assimilata, percepito negli stessi dodici mesi presi a riferimento per l’accertamento del requisito contributivo. L’indennità è pari al 30% del reddito preso a riferimento per l’erogazione dell’indennità di maternità.

 

 Potrebbe interessarti anche:

Congedo parentale co co pro, tutto sull’indennità

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: