Confprofessioni: Vaccini anche per gli studi professionali

Confprofessioni ha sottoscritto il Protocollo nazionale per la vaccinazione anti Covid nei luoghi di lavoro.

di , pubblicato il
Confprofessioni ha sottoscritto il Protocollo nazionale per la vaccinazione anti Covid nei luoghi di lavoro.

Confprofessioni ha sottoscritto il “Protocollo nazionale per la realizzazione dei piani aziendali finalizzati all’attivazione di punti straordinari di vaccinazione anti COVID nei luoghi di lavoro”.
Si tratta, sostanzialmente, del protocollo che impegna aziende e studi professionali alla vaccinazione dei lavoratori e datori di lavoro. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Protocollo vaccinale Conprofessioni

Il protocollo – spiega il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella – prevede “la possibilità per i datori di lavoro di proporre all’Azienda Sanitaria di riferimento piani aziendali per la predisposizione di punti straordinari di vaccinazione anti SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro, per garantire la somministrazione del vaccino a lavoratrici e lavoratori che ne abbiano fatto volontariamente richiesta”.

In merito alla sottoscrizione di questo nuovo protocollo, Stella, con una nota pubblicata sullo stesso sito di Confprofessioni, ha dichiarato quanto segue:

«Abbiamo già iniziato nelle scorse settimane una vasta campagna di informazione sul funzionamento dei vaccini, e ora, con la sottoscrizione del protocollo, ci attiveremo sul territorio per favorire al più presto la vaccinazione dei professionisti datori di lavoro, dei loro collaboratori e dei loro dipendenti. Come unica parte sociale del comparto libero-professionale siamo a disposizione delle Istituzioni per collaborare attivamente alla realizzazione del Piano Vaccinale, con uno sguardo fiducioso alla piena ripartenza delle attività professionali e più in generale al ritorno alla normalità sociale del Paese».

Articoli correlati

Argomenti: ,