Confprofessioni, giusto affidare la riforma fiscale a esperti

La volontà di realizzare una riforma fiscale degna di nota con un comitato di esperti è "musica per le nostre orecchie”.

di , pubblicato il
La volontà di realizzare una riforma fiscale degna di nota con un comitato di esperti è

Confprofessioni ha apprezzato le parole pronunciate in senato dal Neo Premier Mario Draghi durante, il suo intervento di insediamento. Soprattutto su alcuni capitoli, come quello della riforma fiscale.

Confprofessioni, ok al comitato di esperti in materie fiscali

Il presidente di Confprofessioni, Gaetano Stella, ha apprezzato l’approccio di Draghi, soprattutto per quanto riguarda la questione della riforma fiscale.

La volontà di realizzare una riforma fiscale degna di nota con un comitato di esperti è “musica per le nostre orecchie. Occorre coinvolgere i commercialisti, che seguono direttamente le vicende fiscali, rappresentando cittadini ed imprese”.

Commercialisti, giuste le parole di Draghi

Apprezzamenti anche da parte dei commercialisti.

La parte dell’intervento dedicato alla riforma del fisco, dichiara il presidente del Consiglio nazionale dei commercialisti, Massimo Miani, “è giusta e condivisibile”.

L’attuale impianto del nostro sistema fiscale, ha spiegato Miani, “risale a cinquant’anni fa. In questi decenni abbiamo assistito ad una proliferazione di modifiche e integrazioni normative che lo hanno reso inevitabilmente caotico per gli operatori come per i cittadini. Serve semplificare e serve una riforma organica e di lungo periodo”.

Fonte: Ansa.it

Articoli correlati

Commercialisti: condivisibile la proposta di Draghi di affidare la riforma fiscale a degli esperti

Governo Draghi senza ministro dello Sport, che fine faranno i nuovi Bonus?

Perché il debutto del governo Draghi non sarà facile né in Italia e né con la Germania

Argomenti: ,