Concorso Ata 2018: bando per immissioni in ruolo Assistenti Amministrativi e Tecnici

E' stato indetto il concorso per immissioni in ruolo nel personale Ata per Assistenti Amministrativi e Tecnici che operano in regime di co.co.co.

di , pubblicato il
Pensione scuola e risposte ai docenti che fanno domanda. Entro quando arriverà: ecco la data

E’ stato indetto un concorso per immissioni in ruolo nel personale Ata da parte del Miur. Si tratta del bando per Assistenti Amministrativi e Tecnici che operano in regime di collaborazione coordinata e continuativa  nelle scuole che potranno entrare nell’organico. Andiamo nel dettaglio e scopriamo quali sono i requisiti essenziali per partecipare nonché come si svolgerà il concorso.

Bando per Assistenti Amministrativi e Tecnici, requisiti

In base alla legge di Bilancio 2018, che prevede le misure necessarie per assicurare il pieno e regolare svolgimento dell’anno scolastico 2017-2018, i provvedimenti contenuti nei commi 615, 619, 620 e 621 dell’Articolo 1 indicano la proroga dei contratti co.co.co fino al 31 agosto 2018 e un concorso per immissioni in ruolo per l’anno scolastico 2018-2019 del personale Ata che è titolare di un contratto di  collaborazione coordinata e continuativa per Assistente Amministrativo e Tecnico. Il bando è rivolto ai candidati che possiedono i seguenti requisiti:

-essere titolari di contratti di collaborazione coordinata e continuativa con le scuole statali alla data del 1 gennaio 2018 come Assistenti Amministrativi e Tecnici

-possedere il diploma di scuola media

-possedere i requisiti generici per accedere all’impiego nelle PA

Scadenza domanda e come inviarla

La domanda può essere inviata entro il 30 marzo 2018. Scaricando qui il bando Miur.

I candidati vincitori del concorso saranno assunti a tempo indeterminato, con orario di lavoro part time nell’ambito provinciale in cui hanno operato con contratto di lavoro co.co.co. Le domande possono essere inviate a mano presso l’istituzione scolastica in si lavora, a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno indirizzata alla scuola in cui si lavora o tramite PEC all’indirizzo di posta elettronica certificata della scuola.

Leggi anche: Concorso Personale Ata 2018: in arrivo bandi regionali, requisiti e nota Miur

Per informazioni e comunicati stampa scrivete a [email protected]

Argomenti: ,