Concorsi Scuola 2019: date prove preliminari bandi Insegnanti di Sostegno

Date prove preliminari e info bandi Insegnanti di Sostegno 2019.

di , pubblicato il
Date prove preliminari e info bandi Insegnanti di Sostegno 2019.

Tramite un decreto, il Miur ha permesso alle Università di bandire concorsi di specializzazione per Insegnanti di sostegno 2019. Si tratta, in particolare, di 14Mila posti per ottenere l’idoneità al ruolo. A firmare il decreto è stato il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Marco Bussetti. In particolare le Università sono ora autorizzate ad attivare dei corsi per conseguire la specializzazione per le attività di sostegno didattico agli alunni con disabilità nella Scuola d’infanzia, primaria e secondaria di I e II grado.

L’accesso è ovviamente contemplato s chi supera delle prove mentre per quanto riguarda i corsi questi termineranno nel marzo 2020.

Suddivisione posti

Per quanto riguarda i posti disponibili questi sono così suddivisi:

Lombardia
– n. 300 posti, Università di Bergamo
– n. 330 posti, Università Milano Bicocca
– n. 400 posti, Università Cattolica Sacro Cuore

Lazio
– n. 455 posti, Università Studi Internazionali di Roma – UNINT
– n. 200 posti, Libera Università
– n. 300 posti, Maria SS Assunta Università di Roma Tre
– n. 340 posti, Università Europea di Roma
– n. 300 posti, Roma – Istituto Scienze motorie
– n. 150 posti, Università degli studi di Roma Tor Vergata
– n. 130 posti, Università della Tuscia
– n. 600 posti, Università di Cassino e Lazio Meridionale

Emilia Romagna
– n. 220 posti, Università di Bologna
– n. 100 posti, Università di Modena

Veneto
– n. 350 posti, Università di Verona
– n. 500 posti, Università di Padova

Calabria
– n. 950 posti, Università della Calabria
– n. 200 posti, Università Mediterranea di Reggio Calabria

Marche
– n. 880 posti, Università di Macerata
– n. 480 posti, Università di Urbino

Sicilia
– n. 300 posti, Università di Catania
– n. 290 posti, Università Kore di Enna
– n. 461 posti, Università di Messina
– n. 440 posti, Università di Palermo

Campania
– n. 1000 posti, Università Suor Orsola Benincasa
– n. 460 posti, Università di Salerno

Puglia
– n. 440 posti, Università di Bari
– n. 600 posti, Università di Foggia
– n. 200 posti, Università del Salento

Sardegna
– n. 240 posti, Università di Cagliari
– n. 150 posti, Università di Sassari

Abruzzo
– n. 250 posti, Università dell’Aquila;

Basilicata
– n. 200 posti, Università della Basilicata – Potenza;

Friuli Venezia Giulia
– n. 230 posti, Università di Udine;

Liguria
– n. 260 posti, Università di Genova;

Molise
– n. 370 posti, Università Campobasso – Molise

Piemonte
– n.

200 posti, Università di Torino

Trentino
– n. 110 posti, Università di Trento

Umbria
– n. 220 posti, Università di Perugia

Toscana
– n. 168 posti, Università di Firenz

– n. 200 posti, Università di Pisa

– n. 250 posi, Università di Siena

Date prove preliminari

Ai bandi possono partecipare i docenti che hanno il possesso dell’abilitazione all’insegnamento e i titoli che variano in base al tipo di percorso per il quale ci si vuole specializzare. Nel dettaglio, per la la scuola dell’infanzia e primaria servono il diploma magistrale, anche a indirizzo psicopedagogico e diploma sperimentale a indirizzo linguistico, conseguiti entro l’anno scolastico 2001 / 2002 e abilitazione all’insegnamento ottenuta presso i corsi di laurea in scienze della formazione primaria mentre per la specializzazione sul sostegno per la scuola secondaria di primo e secondo grado si richiede diploma di primo o di secondo livello dell’alta formazione artistica, musicale e coreutica oltre che laurea o titoli equipollenti più 24 crediti formativi universitari o accademici in discipline antropo – psico – pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche.

Per quanto riguarda le prove preliminari queste si svolgeranno il 15 e 16 aprile.

Leggi anche: Concorsi Ata 2019: bandi regionali, info e requisiti

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,