Comunicazione beni ai soci prorogata ad ottobre 2013

Rinviata al 15 ottobre prossimo la comunicazione dei beni ai soci. L'annuncio ufficiale con un provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Rinviata al 15 ottobre prossimo la comunicazione dei beni ai soci. L'annuncio ufficiale con un provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate

Comunicazione dei beni ai soci slitta al 15 ottobre 2013. A deciderlo l’Agenzia delle entrate con il provvedimento direttoriale n. 2013/37550.

 Comunicazione beni ai soci slitta ad ottobre

Si ricorda che la comunicazione dei beni ai soci è stata introdotta al fine di contrastare il fenomeno dell’intestazione fittizia dei beni ad un’impresa che poi in verità vengono usati anche a titolo personale da parte dei soci o familiari, per cui i soggetti che esercitano attività di impresa, sia in forma individuale che collettiva, devono comunicare i dati anagrafici dei soci, o dei familiari dell’imprenditore stessi, che hanno ricevuto in godimento beni dell’impresa, nonché effettuano qualsiasi forma di finanziamento o capitalizzazione nei confronti della società concedente.

Tale adempimento nasce in particolare dall’articolo 2, comma 36-sexiesdecies, del decreto legge n. 138/2011, con l’obiettivo di recuperare base imponibile non dichiarata attraverso l’individuazione degli effettivi intestatari di determinati beni.  L’Agenzia delle entrate ha stabilito inizialmente una proroga al 2 aprile 2013, per la scadenza per la prima comunicazione all’Anagrafe tributaria dei dati relativi ai beni in godimento a soci o a familiari dell’imprenditore. È l’imprenditore che deve trasmettere la comunicazione, ma possono provvedervi anche l’azienda che concede il bene o il socio o il familiare che lo ha ricevuto utilizzando i canali telematici dell’Agenzia delle Entrate. Lo slittamento è stato deciso tenendo conto soprattutto delle particolari difficoltà attuative e della assoluta novità della norma.

Provvedimento agenzia entrate

Ora con il provvedimento direttoriale del 25 marzo 2013, la stessa Agenzia guidata da Attilio Befera precisa che il termine del 31 marzo 2012 già prorogato al 31 marzo  2013, è ulteriormente prorogato al 15 ottobre 2013. Il presente provvedimento in sostanza dispone  il rinvio del termine per la comunicazione beni ai soci  al 15 ottobre 2013. Un rinvio è motivato dall’esigenza di valutazione, da parte dell’Agenzia delle entrate, delle proposte di semplificazione avanzate dalle associazioni di categoria che riguardano la tipologia delle informazioni da comunicare e le relative modalità di trasmissione. Il rinvio del termine è, pertanto, funzionale alla definizione del confronto in atto con le associazioni di categoria.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Normativa e Prassi, Aziende e Società

I commenti sono chiusi.