Commercialisti pronti a tutto: “La Cambiale sottoscritta dal viceministro Luigi Casero è scaduta”

Commercialisti contro un'Amministrazione non rispettosa del lavoro e della dignità altrui, dei cittadini e delle imprese. Le Associazioni ADC AIDC ANC UNGDCEC, pronte a tutto.

di , pubblicato il
Commercialisti contro un'Amministrazione non rispettosa del lavoro e della dignità altrui, dei cittadini e delle imprese. Le Associazioni ADC AIDC ANC UNGDCEC, pronte a tutto.

Commercialisti pronti a tutto: “La Cambiale sottoscritta dal viceministro Luigi Casero è scaduta”. Le associazioni dei Commercialisti ADC AIDC ANC UNGDCEC sono in rivolta, la loro fiducia è stata mal riposta, contro un’Amministrazione non rispettosa del lavoro e della dignità altrui, dei cittadini e delle imprese.

Comunicato stampa

La Cambiale sottoscritta dal viceministro Luigi Casero è scaduta. Le Associazioni dei Commercialisti pronte a tutto.

Associazioni Proponenti: ADC AIDC ANC UNGDCEC

Se l’impegno sottoscritto dal Viceministro Casero fosse stato considerato un impegno finanziario un “pagherò”, la cambiale allora sarebbe scaduta; ma non e’ stata onorata. Mal riposta è stata la fiducia concessa dalle associazioni sindacali dei commercialisti alle promesse del Viceministro. Ora gli impegni non rispettati ci vedono costretti a pensare a delle azioni di protesta contro un’Amministrazione non rispettosa del lavoro e della dignità altrui, dei cittadini e delle imprese.

L’elenco dei provvedimenti introdotti, assurdi e mortificanti per imprese e professionisti e’ lungo.

Non solo alcuni nuovi adempimenti paiono inadeguati ad ottenere un vero recupero dell’evasione, ma l’Agenzia delle Entrate si e’ dimostrata impreparata a riceverli. Prova ne sia il ripetutamente annunciato provvedimento di proroga dell’invio trimestrale delle
Comunicazioni iva, dovuto all’inadeguatezza del sistema di ricevimento, che solo oggi alle 14,05, a due giorni dalla scadenza, con un comunicato stampa, è dato per firmato ed in corso di pubblicazione.

Da dimenticare anche la mini rimessione nei termini dell’invio delle dichiarazioni annuali iva (solo per quest’anno anticipate a febbraio) per malfunzionamento del sistema informatico. Ne va, purtroppo, della credibilità del Ministero e dell’Agenzia. Come possono, le Istituzioni, pretendere il rispetto dei contribuenti se esse stesse mancano di rispetto ai cittadini?

Il fisco amico e’ una chimera, un ossimoro.

Il dialogo con il Ministero si e’ interrotto e l’incertezza e la vaghezza sono ormai rimaste il vessillo del sistema fiscale italiano.

Passiamo a riscuotere la cambiale…e stavolta non saranno solo prove generali di mobilitazione.

ADC AIDC ANC UNGDCEC
Enzo De Maggio Andrea Ferrari Marco Cuchel Fazio Segantini

Leggi anche: Commercialisti: rispettare la dignità del contribuente, lettera aperta dell’AIDC all’On. Casero

Argomenti: ,