Commercialisti, crisi nera per il settore della ristorazione, ma si attende una forte ripartenza

Nel 2021 si prevede una riduzione di fatturato del settore della ristorazione pari al 35%, contro il -44,2% del 2020.

di , pubblicato il
Nel 2021 si prevede una riduzione di fatturato del settore della ristorazione pari al 35%, contro il -44,2% del 2020.

La Fondazione Nazionale Commercialisti ha appena pubblicato sul proprio sito l’osservatorio sui bilanci delle Srl 2019 e le stime 2020-2021 relative al settore della ristorazione e alberghiero.
Dalle rilevazioni emerge una riduzione del fatturato del 35% nel 2021, contro il -44,2% del 2020. Crisi nera, dunque, per uno dei settori maggiorente colpiti dall’emergenza sanitaria del Coronavirus e dalle relative politiche di contenimento adottate dal nostro Paese. Vediamo meglio di cosa si tratta.

Le stime per il settore della ristorazione e degli alberghi

Le simulazioni sulla perdita di fatturato del settore sono state condotte su tutte le società di capitali, tenendo conto degli andamenti congiunturali di settore della ristorazione e alberghiero dell’anno 2020 così come rilevati dall’Istat e dal Mef e dalle proiezioni condotte sul 2021.
Tali proiezioni, viene spiegato dalla Fondazione Nazionale dei Commercialisti, sono state condotte prevedendo una graduale, ma parziale, ripresa del settore man mano che le vaccinazioni proseguono con la conseguente riapertura delle attività.
Ad ogni modo, gli stessi commercialisti prevedono un forte recupero nel terzo trimestre che, in alcuni casi, raggiunge il 90% dei livelli pre-covid, e un buon recupero anche nel quarto trimestre che, però, soprattutto per il settore degli alberghi, dovrebbe risentire ancora in maniera fortemente negativa il crollo degli arrivi dall’estero.

Ristoranti e alberghi, fatturati 2020 / 2021

Secondo il report della fondazione, nel biennio 2020-2021, il fatturato delle oltre 74 mila società di capitali del settore Ristoranti e alberghi subirebbe un taglio di 38,5 miliardi di euro. In particolare:

  • 17,5 miliardi di euro per il settore dell’alloggio registra una perdita complessiva;
  • 21 miliardi di euro per il settore della ristorazione.

Nel 2021 il fatturato complessivo delle società di capitali è previsto ridursi del 35% contro il -44,2% del 2020.

In particolare:

  • nel settore degli alberghi, si registrerebbe una perdita del 43,1% a fronte del -50,1% del 2020;
  • nel settore della ristorazione la perdita 2021 sarebbe pari al 20% a fronte di un calo del fatturato nel 2020 del 40,3%.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,