Come ottenere il codice fiscale del condominio: tutto sul bonus dei lavori

Come si ottiene il codice fiscale del condominio? E' fondamentale per usufruire della detrazione sui lavori?

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
detrazione a 50%

Come si ottiene il codice fiscale del condominio? La questione è quanto mai attuale considerando che questo rappresenta un requisito fondamentale per avere diritto al bonus sui lavori di ristrutturazione (anche nel caso in cui i bonifici dei pagamenti siano stati eseguiti dai singoli proprietari).   Da questa prospettiva la risoluzione n 74/E dell’Agenzia delle Entrate datata 27 agosto 2015 ha dato un’interpretazione meno restrittiva della legge istitutiva (la 449/1997) prevedendo che la detrazione sui lavori per le parti comuni sia riconosciuta anche se il bonifico non perviene da un conto corrente intestato al condominio, purché quest’ultimo sia identificato da un codice fiscale. Il presupposto vale anche per i cd condomini minimi, ovvero quelli che, non superando gli otto condomini, non hanno l’obbligo di nominare un amministratore. Vediamo quindi qual è la procedura prevista per il rilascio del cd codice fiscale cumulativo.

Domanda codice fiscale condominio: requisiti e iter

La domanda per ottenere il codice fiscale del condominio non è molto differente da quella prevista per le persone fisiche. Va presentata ad un ufficio dell’Agenzia delle Entrate mediante modello AA5/6 (ecco come scaricare online il Modello per la richiesta del codice fiscale del condominio). Trattandosi di condominio già esistente, la domanda risulterà tardiva, e quindi si dovrà provvedere al pagamento tramite F24 (codice tributo 8912) della sanzione minima di 103,29 euro, per omessa richiesta del codice fiscale. Va infatti ricordato che la richiesta di codice fiscale del condominio corrisponde ad un obbligo fiscale. Oltre che di persona il modello AA5/6 può essere spedito tramite raccomandata con ricevuta di ritorno o in via telematica utilizzando il software di compilazione e invio online dell’Agenzia delle Entrate Il codice fiscale del condominio si compone di 11 caratteri: i primi sette servono ad identificare il contribuente, gli altri tre rappresentano il codice dell’ufficio e infine l’ultimo è un carattere di controllo.

Lavori condominio: come ottenere la detrazione

Per avere diritto alla detrazione va poi inviata una comunicazione in carta libera all’ufficio delle Entrate territorialmente competente in base all’ubicazione del condominio, contenente generalità e codice fiscale di tutti i condomini, dati catastali delle rispettive unità immobiliari, dati dei bonifici dei pagamenti effettuati per gli interventi di recupero del patrimonio edilizio ed eventuali fatture emesse.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Agenzia delle Entrate

I commenti sono chiusi.