Come controllare se sulla bolletta è stato scalato il bonus luce e gas?

Rispondiamo ad un quesito pervenuto in Redazione: “Come controllare se sulla bolletta è stato scalato il bonus luce e gas?”.

di , pubblicato il
Contratto della luce non richiesto, è dovuto comunque il canone RAI?

Dal primo luglio è riconosciuto in modo automatico il bonus sulla bolletta della luce e gas.

I nuclei familiari, in possesso dei requisiti previsti dalla misura, gli verrà riconosciuto direttamente sulla fattura relativa ai consumi delle utenze domestiche di luce e gas uno sconto davvero rilevante.

A differenza degli scorsi anni in cui si doveva presentare apposita richiesta al Comune di residenza o rivolgersi a un CAF, da luglio il bonus viene riconosciuto in modo automatico compilando la Dichiarazione Sostitutiva Unica necessaria per ottenere l’ISEE.

Rispondiamo ad un quesito pervenuto in Redazione:

Come controllare se sulla bolletta è stato scalato il bonus luce e gas?”.

Bonus Luce e Gas in bolletta utenze domestiche: come controllare

Il bonus luce e gas dovrebbe assicurare un risparmio sulla spesa per quei nuclei familiari in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose.

La principale novità è l’automatismo del bonus luce e gas in bolletta utenze domestiche per disagio economico.

Comuni e CAF non possono più accettare le istanze per l’ottenimento del bonus energia elettrica e luce.

Nel caso in cui il bonus venga concesso, in bolletta viene inserita un’apposita comunicazione.

Quando il bonus è in corso di erogazione, i relativi importi sono evidenziati nella bolletta nella specifica voce di spesa “Bonus sociale”.

Lo stato di avanzamento della propria richiesta di bonus luce e gas può essere verificato:

  • chiamando il servizio clienti del gestore di energia elettrica e gas fornendo il codice fiscale o il numero identificativo della richiesta;
  • collegandosi al sito del gestore entrando nella sezione riservata “Controlla online la tua pratica” e inserendo il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso.

In caso di cambio del fornitore o delle condizioni economiche del contratto, il bonus continua ad essere erogato senza interruzioni.

È necessario presentare la domanda di rinnovo?

Il bonus luce e gas non deve essere rinnovato, ma viene erogato fino al cessato uso delle apparecchiature elettromedicali.

Si ricorda che si può richiedere un adeguamento sia nel caso in cui si installino nuove apparecchiature, sia nel caso in cui si debbano utilizzare quelle già presenti per un maggiore numero di ore al giorno.

Bonus Luce e Gas: a chi si rivolge lo sconto?

Si ricorda che lo sconto in bolletta luce e gas si rivolge a:

  • famiglie numerose (con più di 3 figli a carico) con ISEE non superiore a 20.000 euro,
  • famiglie con ISEE non superiore a 8.265 euro
  • i titolari di Reddito di Cittadinanza o Pensione di cittadinanza.
Argomenti: