Come accedere alla pensione prima: chiariamo i dubbi

Quale situazione è più conveniente per lasciare prima la pensione? Esaminiamo i casi.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
Quale situazione è più conveniente per lasciare prima la pensione? Esaminiamo i casi.

Buonasera,

sono un dipendente comunale ed ho 37 anni di contributi versati e 63 anni di età.

La mia domanda è questa: l’anno prossimo ad aprile compio 64 anni, vorrei accedere alla pensione anticipata come quota 100, ci sarà qualche penalizzazione per il fatto di uscire prima dal lavoro?

C’è un’altra alternativa diversa dalla quota 100?

La nuova quota 100, approvata dal governo, che dovrebbe entrare in vigore il prossimo anno, richiede per l’accesso 62 anni di età e 38 anni di contributi.

In pensione con la quota 100

Potrà accedere alla quota 100, quindi, non appena maturerà i 38 anni di contributi. La tranquillizzo subito dicendole che la versione definitiva della quota 100 non prevede penalizzazioni sull’assegno pensionistico poiché il governo, anche se in un primo momento aveva ipotizzato un ricalcolo interamente contributivo sulla pensione di chi accedeva alla misura, nella sua versione attuativa ha deciso di cancellare tale penalizzazione.

Le alternative per lei alla pensione quota 100 possono essere o la pensione di vecchiaia a 67 anni o, quest’anno, l’Ape volontario ma prevede delle penalizzazioni poiché si tratta di un prestito erogato dalle banche che le permetterebbe di arrivare alla pensione di vecchiaia che dovrebbe poi restituire con microprelievi sulla pensione.

A mio avviso la soluzione più conveniente per la sua situazione resta la quota 100.

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]

“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.

Non si forniscono risposte in privato.”

 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Lettere, Quesiti Pensione Anticipata, News pensioni, Pensioni anticipate