Colloquio di lavoro: le domande che deve fare il candidato per fare bella figura

Domande colloquio di lavoro: le risposte giuste a quelle che ti faranno e consigli per quelle che dovrebbe fare il candidato

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Domande colloquio di lavoro: le risposte giuste a quelle che ti faranno e consigli per quelle che dovrebbe fare il candidato

Per prepararsi ad un colloquio di lavoro è bene studiare alcune domande tipo: tuttavia non sono solamente i selezionatori a porre quesiti. Soprattutto a chiusura del colloquio conoscitivo, anche il candidato viene spronato a fare domande sull’azienda o sul posto di lavoro nello specifico. “Ha qualche domanda da farci?”: questo quesito, sebbene appare banale, non è di rito. La risposta non va sottovaluta e anzi rappresenta un metro di giudizio importante per studiare la personalità del candidato. Come rispondere strategicamente? Se non ci si prepara una risposta d’effetto, il rischio è quello di chiudere il colloquio in un silenzio imbarazzante. Questa domanda finale va invece sfruttata a proprio vantaggio per farsi notare e distinguersi tra la rosa dei candidati al posto di lavoro soprattutto considerando che, come suggeriscono gli esperti in una lunga discussione, privata o professionale che sia, quello che viene detto alla fine può restare impresso anche di più di quello che avviene nella fase iniziale.

Come chiudere un colloquio di lavoro: le domande da fare

Dimostrare di aver effettuato ricerche sulla storia e la mission dell’azienda che ricerca personale, è un punto a proprio favore. Potreste allora chiedere informazioni su alcuni progetti accennati online. Se invece le notizie a disposizione del datore di lavoro sono scarse e non vi permettono questo tipo di approccio, fate riferimento alle prospettive di carriera dimostrando di essere persone volenterose e ambiziose. Attenzione però a non ridurre il tutto ad una questione economica di adeguamento del salario ma a fare presa più che altro sulla possibilità di crescita professionale, almeno in fase di colloquio. In alternativa si può trovare il modo di fare riferimento ad un’esperienza lavorativa passata che vi valorizza e che non avete avuto modo di ti

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Aziende e Società

I commenti sono chiusi.