Colloquio di lavoro di gruppo: come funziona, cosa aspettarsi e come superarlo

Colloquio di lavoro di gruppo: cosa aspettarsi e come prepararsi per superarlo con successo

di Alessandra De Angelis, pubblicato il
Colloquio di lavoro di gruppo: cosa aspettarsi e come prepararsi per superarlo con successo

Il colloquio di gruppo, anche detto Assesment Center, è una forma di selezione del personale molto usata eppure a volte, per via delle tecniche particolari e delle dinamiche alla base, mette in difficoltà i candidati che non sanno come prepararsi. Mentre nell’intervista face to face il candidato ha più tempo per parlare di sé e delle proprie esperienze, l’approccio dei colloqui di lavoro di gruppo è più diretto. Più che raccontare quindi bisogna saper dimostrare quello che si è ma senza correre il rischio di strafare e prevaricare sugli altri visto che viene valutata anche la capacità di lavorare in team. In genere il colloquio di lavoro in gruppo viene proposto per annunci di lavoro ai quali rispondono molti candidati e in ambienti di lavoro che prevedono il contatto diretto con il pubblico quindi si presuppone che i candidati non si lascino bloccare dalla timidezza. Nelle pagine che seguono vedremo insieme come funziona, quando serve e come prepararsi per affrontare con successo un colloquio di gruppo.  

Colloquio di gruppo: la simulazione

Fulcro centrale del colloquio di gruppo è la simulazione. I candidati vengono messi di fronte a delle situazioni tipo che potrebbero verificarsi durante l’attività lavorativa. Queste ricostruzioni servono a testare il potenziale tecnico ma soprattutto psico-sociale. Questa simulazione può essere fatta chiedendo ai candidati di interpretare dei ruoli (Role Playing ) quindi ad esempio uno farà il cliente ad esempio e l’altro il venditore. I case study vengono poi discussi per consigliare le strategie interne e affrontare con la metodologia aziendale il problem solving. In media gli esaminatori sono almeno due tre per gruppi di dieci persone proprio perché non si ascolta solo la capacità verbale ma si giudicano anche i modi di fare, i silenzi etc. Di solito ogni esercitazione viene divisa in due momenti distinti: il primo da svolgere in modo individuale e il secondo che spinge il candidato a relazionarsi con gli altri al fine di trovare una soluzione collettiva. La prova più imbarazzante che a volte viene richiesta in un colloquio di gruppo è quella di giudicare i colleghi pubblicamente. Questo serve a testare i criteri di valutazione del candidato. Non siate mai troppo cattivi: l’obiettivo è dimostrare di saper essere diretti ma al tempo stesso diplomatici.

Come superare con successo un colloquio di gruppo

Quello che dovrete dimostrare non è tanto di risolvere il caso risolto (perché per quello ci sarà tempo per imparare durante un eventuale training) ma di avere capacità di lavorare in squadra, di possedere buone doti dialettiche, di saper ascoltare ed analizzare i problemi e di non subire lo stress per le scadenze. Vi sconsigliamo quindi di assumere atteggiamenti forzati e che non vi appartengono. Siate sempre calmi e sorridenti. Se doveste trovarvi in una situazione di scontro con altri candidati non cercate di prevaricare e non alzate mai la voce: siate sempre convinti ma pacati ed educati nell’esporre le vostre opinioni. A volte i test che vi chiederanno di fare potranno apparirvi strani e bizzarri: sappiate comunque che c’è sempre una spiegazione dietro quello che vi viene richiesto quindi evitate di ironizzare sulle prove e di sminuire l’importanza del colloquio. Se vi danno un tempo determinato pe

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Aziende e Società, Lavoro e Contratti