Chi ha il green pass ma non lo ha scaricato può ritirare la pensione a febbraio?

Vediamo se chi ha il green pass ma non lo ha scaricato può ritirare la pensione a febbraio. Perché con l'obbligo di certificazione verde per entrare alla Posta al momento, se non confusione, a regnare è comunque l'incertezza. Come fare e, eventualmente, anche come aggirare l'ostacolo.

di , pubblicato il
Perché la pensione di aprile va spesa con attenzione

Vediamo se chi ha il green pass ma non lo ha scaricato può ritirare la pensione a febbraio. Perché con l’obbligo di certificazione verde per entrare alla Posta al momento, se non confusione, a regnare è comunque l’incertezza. Al punto che ci si chiede se ritirare la pensione sia ancora un diritto. Così come è riportato in questo articolo.

Detto questo, chi ha il green pass ma non lo ha scaricato può ritirare la pensione a febbraio? La risposta è negativa. In quanto, all’ingresso dell’ufficio postale, occorre necessariamente esibire la certificazione verde. Non a caso c’è preoccupazione al riguardo da parte dei Sindacati dei pensionati. In quanto le persone più anziane, pur essendo vaccinate, potrebbero avere difficoltà a scaricare e ad esibire la certificazione verde.

Chi ha il green pass ma non lo ha scaricato può ritirare la pensione a febbraio?

Quindi, chi ha il green pass ma non lo ha scaricato non può ritirare la pensione a febbraio. Con i Sindacati che, al riguardo, hanno posto l’accento sul problema relativo all’alfabetizzazione digitale nel nostro Paese. Che è generale e che, nella fattispecie, riguarda maggiormente le persone anziane.

Visto che chi ha il green pass ma non lo ha scaricato non può ritirare la pensione a febbraio, che fare allora? Per esempio, gli over 75 possono evitare di recarsi all’ufficio postale. Chiedendo il ritiro e la consegna a domicilio della pensione ai Carabinieri. E per chi non ha più di 75 anni? Quali sono le alternative?

Come evitare di ritirare la pensione a febbraio presso gli uffici postali

Chi ha il green pass ma non lo ha scaricato non può ritirare la pensione a febbraio.

Ma può attivarsi da subito per chiedere la domiciliazione. Così da evitare l’ingresso all’ufficio postale. In particolare, la domiciliazione si può chiedere in banca ma anche presso Poste Italiane. Per esempio con l’accredito su conto BancoPosta o su libretto postale. Ma anche sulla Evolution, ovverosia la carta PostePay con IBAN.

Argomenti: , ,