Chi dovrebbe approfittare della pensione 2022 perché non potrà andarci nel 2023

Vediamo chi dovrebbe approfittare della pensione nel 2022, e quindi sfruttando le misure di pensionamento in essere. Anche perché chi potrebbe andare in pensione quest'anno non è detto che potrebbe poi andarci anche nel 2023. Ecco a cosa fare attenzione.

di , pubblicato il
Chi dovrebbe approfittare della pensione 2022 perché non potrà andarci nel 2023

Vediamo chi dovrebbe approfittare della pensione nel 2022, e quindi sfruttando le misure di pensionamento in essere. Anche perché chi potrebbe andare in pensione quest’anno non è detto che potrebbe poi andarci anche nel 2023.

E questo perché alcune misure di pensionamento anticipato, ad oggi, non esisteranno a partire dal prossimo anno in assenza di provvedimenti di proroga. Ragion per cui è lecito vedere e analizzare proprio lo scenario su chi e come dovrebbe approfittare della pensione 2022.

Chi dovrebbe approfittare della pensione 2022 perché non potrà andarci nel 2023

Grazie ad Opzione Donna, Ape Sociale e Quota 102, ecco chi dovrebbe o comunque potrebbe approfittare delle misure in essere. Con queste 3 misure di pensionamento anticipato, nel rispetto dei requisiti previsti, si possono infatti schivare eventuali brutte sorprese proprio a partire dal 2023.

Tutti è infatti ad oggi la risposta. Su chi dovrebbe approfittare della pensione 2022. In quanto al momento, essendo la riforma delle pensioni al palo, il quadro sulle misure di pensionamento anticipato a partire dal 2023 resta molto incerto. Vediamo perché.

Attenzione perché c’è chi non potrà andare in pensione nel 2023

Per esempio, su chi dovrebbe approfittare della pensione nel 2022, la Quota 102 ad oggi è valida ed in vigore solo per il corrente anno. Così come si naviga a vista pure per l’Ape Sociale e per l’Opzione Donna. La loro proroga al 2023, infatti, per il momento è tutt’altro che certa.

Su chi dovrebbe approfittare della pensione nel 2022, nessun rischio, invece, per la pensione INPS di vecchiaia che è una misura strutturale. Con i requisiti per il 2022 che resteranno infatti invariati pure per il prossimo anno. Quindi, serviranno sempre 67 anni di età con almeno 20 anni di contributi previdenziali obbligatori versati. Infine, ecco come andare in pensione fino a 4 anni prima o riducendo l’orario negli ultimi anni.

Argomenti: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,