Chi decide chi va in pensione prima e da cosa dipende la lista dei lavori gravosi

Chi decide chi va in pensione prima e da cosa dipende la lista dei lavori gravosi. Cosa cambia con la fine del triennio di Quota 100? Anticipazioni sul super Ape Social 2022.

di , pubblicato il
In pensione a 62 anni nel 2022 anche senza Quota 100: ecco le vie che restano valide

Vediamo chi decide chi va in pensione prima e da cosa dipende la lista dei lavori gravosi. In quanto da un lato si parla sempre di più di Quota 100 agli sgoccioli. Mentre, dall’altro lato, dal 2022 per il ritiro dal lavoro anticipato, andando in pensione con ogni probabilità a 63 anni, ci dovrebbe essere una corsia preferenziale. Ovverosia, quella dei cosiddetti lavori gravosi.

In pratica, su chi decide chi va in pensione prima, dal 2022 la strada per la pensione anticipata sarà in discesa per chi per tanti anni ha svolto mansioni pesanti ed usuranti. Attualmente l’Ape Social è attivo proprio per i lavori gravosi, ma per il prossimo anno la misura dovrebbe essere rafforzata ed estesa. Al punto che si parla, come riportato in questo articolo, di super Ape Social 2022.

Chi decide chi va in pensione prima e da cosa dipende la lista dei lavori gravosi

Per chi si chiede invece da cosa dipende la lista dei lavori gravosi, c’è da dire che su chi decide chi va in pensione prima è stata istituita un’apposita commissione. Da parte del ministero del Lavoro.

La commissione è incaricata proprio di ampliare la lista dei lavori gravosi. Tenendo anche conto di come certi lavori siano cambiati in questi ultimi anni. Anche per come vengono svolti oggi rispetto al passato e tenendo conto della società che cambia.

Il super Ape Social 2022 sarà esteso a mezzo milione di lavoratori?

In pratica, su chi decide chi va in pensione prima, il super Ape Social dal 2022 dovrebbe essere una misura a largo spettro. Rispetto a quella vigente. In quanto alle mansioni gravose attuali ci saranno altre aggiunte. Al punto che si stima che, rispetto alle poche decine di migliaia attuali, le persone, che dal 2022 potrebbero sfruttare proprio l’Ape Social estesa, potrebbero essere circa mezzo milione.

All’Ape Social 2022, inoltre, per le lavoratrici il prossimo anno dovrebbe esserci anche Opzione Donna. In quanto a oggi non ci sono notizie o indiscrezioni che possano far pensare alla mancata proroga della misura.

Argomenti: , , , ,