Certificazione Unica 2022, scadenze e novità

Anche per l’invio all’Agenzia delle Entrate della Certificazione Unica 2022 i tempi sono diversi a seconda del tipo di reddito certificato

di , pubblicato il
Certificazione Unica 2022, scadenze e novità

Sono stati pubblicati in bozza, il 23 dicembre 2021, i modelli dichiarativi (e le istruzioni) da presentare nel 2022 con riferimento all’anno d’imposta 2021 e tra questi anche la Certificazione Unica, ossia il modello con cui il datore di lavoro certifica al dipendente/collaboratore la remunerazione erogata e le ritenute operate con riferimento nell’anno di riferimento.

Il modello deve essere inviato all’Agenzia delle Entrate e consegnato al lavoratore entro un termine stabilito.

Tra le novità trovano spazio:

  • l’aumento a 609,50 euro della riduzione dell’imposta a favore del personale dipendente del “comparto sicurezza”
  • le nuove agevolazioni previste per il TFR in caso di cooperative costituite da lavoratori provenienti da aziende in difficoltà e per le prestazioni dei Fondi di solidarietà bilaterale del credito ordinario, cooperativo e della società Poste italiane Spa
  • l’indicazione della liquidazione anticipata della Nuova assicurazione sociale per l’impiego (NASPI).

La composizione del flusso Certificazione unica 2022 da inviare

Il flusso da inviare all’Agenzia delle Entrate si compone di:

  • Frontespizio
  • Quadro CT, nel quale vengono riportate le informazioni riguardanti la ricezione in via telematica dei dati relativi ai Mod. 730- 4 resi disponibili dall’Agenzia delle Entrate;
  • Certificazione Unica 2022, nella quale vengono riportati i dati fiscali e previdenziali relativi alle certificazioni lavoro dipendente, assimilati e assistenza fiscale e alle certificazioni lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi nonché i dati fiscali relativi alle certificazioni dei redditi relativi alle locazioni brevi.

Tempi di invio diversi

Con riferimento ai termini di invio all’Agenzia delle Entrate e di consegna al lavoratore, le scadenza, già dallo scorso anno sono state equiparate.

In dettaglio, occorre distinguere a seconda che trattasi di Certificazione Unica 2022 avente ad oggetto redditi di lavoro dipendente e assimilati o altri redditi necessari alla predisposizione del Modello 730/2022 precompilato oppure redditi non necessari al precompilato.

Se la certificazione riguarda redditi necessari a predisporre il Modello 730/2022 (anno d’imposta 2021) precompilato:

  • invio all’Agenzia Entrate entro il 16 marzo 2022
  • consegna al lavoratore entro il 16 marzo 2022.

Laddove, invece, la Certificazione Unica 2022 ha ad oggetto redditi non necessari alla predisposizione della dichiarazione precompilata:

  • invio all’Agenzia delle Entrate entro il termine di presentazione del Modello 770/2022, ossia entro il 31 ottobre 2022
  • consegna al lavoratore, entro il 16 marzo 2022.

Potrebbero anche interessarti:

Argomenti: , ,