Cedolare secca sugli affitti: si proceda alla semplificazione

Semplificare lal normativa, altrimenti flop assicurato. Lo richiede il Presidente di Confedilizia per dare ossigeno al mercato immobiliare

di Redazione InvestireOggi, pubblicato il
Semplificare lal normativa, altrimenti flop assicurato. Lo richiede il Presidente di Confedilizia per dare ossigeno al mercato immobiliare

Cedolare secca sugli affitti più semplice. E’ questa la richiesta di Confedelizia in audizione ieri alla Commissione finanze della Camera.

 Cedolare secca locazioni: qualcosa non va

 Abbiamo già avuto anche noi modo di evidenziare, in questa stessa sede, come il regime semplificato in questione, ha riscosso in verità poco successo tra i locatori e i conduttori. ( Si veda il nostro articolo Cedolare secca: convenienza scarsa e incassi flop).

 Cedolare secca: le  proposte di modifica

 Così Confedelizia, tramite il suo Presidente, ha chiesto al Governo una semplificazione delle norme riguardanti il regime in questione, già in sede di attuazione della delega fiscale, e dare quindi nuovo ossigeno al mercato della locazione.

“Tutta una serie di complicazioni e di adempimenti hanno reso ( la cedolare secca) secca, quindi semplice, solo nel nome”, dice il Presidente di Confedilizia in audizione. Cosa fare allora?

Le proposte di semplificazione sono due e riguardano:

– la previsione di un versamento unico dell’imposta sostitutiva sulla cedolare secca sulle locazioni, invece del sistema dell’acconto e del saldo proprio dell’IRPEF,

– il superamento del meccanismo che richiede prima la presentazione di una modulistica specifica agli Uffici delle Entrate e poi l’indicazione del reddito da cedolare nella dichiarazione dei redditi.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Cedolare secca