Cedolare secca: convenienza scarsa e incassi flop

Le agevolazioni prevista dalla normativa sulla cedolare secca non attirano proprietari e inquilini degli immobili

di , pubblicato il
Le agevolazioni prevista dalla normativa sulla cedolare secca non attirano proprietari e inquilini degli immobili

Dopo diversi mesi dall’introduzione della cedolare secca sugli affitti, il nuovo istituti si rivela un mezzo flop, che non fa ben sperare i sostenitori della norma. Il dipartimento delle finanze, grazie all’introduzione della norma, si aspettava incassi per circa 2,6 miliardi di euro, ma tenuto conto degli acconti versati e stimando la cifra del saldo da versare nei prossimi mesi, l’introito per l’erario è di circa 500 milioni di euro, circa un quinto di quanto preventivato.

Sebbene ai dati manchi il carattere dell’ufficialità, è già possibile trarre alcune conclusioni. In primo luogo che la cedolare secca ha effettivamente poco appeal nei confronti dei circa 2 milioni di proprietari di immobili, ed anche che l’emersione delle locazioni in nero sia stata di gran lunga inferiore alle attese. In ogni caso per avere dati più certi ( ad esempio sul numero dei proprietari che, attratti dalla tassazione agevolazione, hanno abbandonato la strada dell’illegalità uscendo allo scoperto) occorrerà attendere le elaborazioni fornite dalle dichiarazioni dei redditi 2012, in modo da poter conteggiare le opzioni fatte dai vecchi contratti e i nuovi contratti stipulati.

In attesa di maggiori informazioni, gli addetti ai lavori hanno elaborato diversi scenari.

 

CEDOLARE SECCA O REGIME ORDINARIO: PRIMA INDICAZIONI SULLA SCELTA DEI PROPRIETARI

Ad esempio se la totalità dei contribuenti che hanno optato per la cedolare secca fossero dei contribuenti già assoggettati alla tassazione standard il risultato sarebbe di circa 170 miliardi di euro in meno per le casse erariali (cifra elaborato facendo la differenza tra ammontare delle imposte introitate grazie alla tassazione normale e tasse dovute in base alla tassazione agevolata). Il caso opposto, quello in cui la totalità dei contribuenti avesse scelto la cedolare secca per far emergere un affitto precedentemente incassato “in nero”, permetterebbe alle casse erariali di registrare un incremento di circa 500 milioni di euro. Delle due ipotesi fatte, quella che appare la più improbabile sembra tuttavia essere proprio la seconda.

 

CEDOLARE SECCA AGEVOLAZIONI CON POCO APPEAL

Anche la possibilità per l’inquilino di denunciare il proprietario di casa inadempiente ottenendo un notevole sconto sull’affitto, sembra una agevolazione che ha avuto poca presa sul popolo degli inquilini.

Anche perché alla prova dei fatti, solo gli affittuari in possesso di un contratto di affitto non registrato, possono essere sicuri di ottenere l’agevolazione effettuando la denuncia. Per gli altri occorre invece un concreto lavoro di ricerca di documenti (bollette, posta, testimonianze dirette) con il rischio di vedersi trascinati in tribunale per aver dichiarato il falso.

A scoraggiare ulteriormente l’applicazione del nuovo istituto vi è anche il fatto che molti proprietari di casa denunciando redditi talmente bassi che la tassazione ordinaria risulta più conveniente rispetto alla cedolare secca ( in sostanza sotto la soglia dei 26 mila euro il contribuente ha in un caso su tre convenienza a non optare per il regime agevoalto di tassazione).

Tuttavia però occorre anche registrare che gli effetti dei blitz di Cortina e seguenti, hanno avuto un notevole effetto “trascinamento”, visto l’incremento di denunce di proprietari inadempienti che si è avuto nelle ultime settimane. In questo senso potrebbero allora rivelarsi profetiche le parole pronunciate dal direttore centrale dell’agenzia Attilio Befera, il quale ha preventivato nel lungo periodo, maggiori incassi per le casse erariali per circa un miliardo di euro.

 

TUTTO SULLA CEDOLARE SECCA, LEGGI DAL NETWORK DI INVESTIREOGGI.IT

Cedolare secca – 730/2012 dichiarazione dei redditi come compilarla

Acconto Cedolare Secca: rimediare all’omesso versamento

Cedolare secca affitti 2011: come funziona e quali sono gli aspetti operativi

Cedolare secca (imposta sostitutiva), conviene o no?

 

CEDOLARE SECCA CONVENIENZA RIDOTTA? DISCUTI NEL FORUM DI INVESTIREOGGI.IT

Cedolare secca sugli affitti al 19% e al 21%… Novità e tabella a pag. 1

Cedolare secca, affitto turistico a cittadini stranieri

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: