Cashback, quando conosceremo la vera classifica del Super Bonus Cashback?

La classifica definitiva del Super Bonus Cashback dovrebbe tenere conto anche del taglio delle operazioni effettuate dai cosiddetti furbetti del bonus cashback.

di , pubblicato il
bonus-cashback-rimborso

La classifica del super bonus cashback, che consiste in un premio pari a 1500 euro, è visibile all’interno dell’app IO della pubblica amministrazione, la stessa utilizzata per partecipare al programma cashback, il problema è che si tratta di una classifica ancora provvisoria. Dunque, quando conosceremo la vera classifica del Super Bonus Cashback?

Super Bonus Cashback

A partire dal 1° gennaio 2021, i primi 100 mila partecipanti al programma cashback che, nel singolo semestre di riferimento, totalizzino il maggior numero di transazioni con carte e app di pagamento, otterranno il cosiddetto “super bonus cashback”: un premio da ben 1.500 euro a semestre (fino a 3.000 euro l’anno), che sarà accreditato direttamente sul conto corrente dell’utente vincitore.

Quando conosceremo la vera classifica

Secondo i dati aggiornati al 30 giugno 2021, rientrano tra i primi 100 mila partecipanti i soggetti che, a tale data, abbiano effettuato almeno 781 acquisti validi ai fini del programma; una media di circa 4,31 acquisti al giorno.

Ad ogni modo, come già detto in apertura, dovrebbe trattarsi di una classifica ancora provvisoria.

Secondo fonti ufficiali, infatti, la classifica definitiva del super bonus cashback dovrebbe essere resa nota soltanto a partire dal 10 giugno. Questa dovrebbe inoltre tener conto anche del taglio (già anticipato) delle operazioni effettuate dai cosiddetti furbetti del bonus cashback: soggetti che, sfruttando alcune “falle” di questa misura, riescono ad ottenere un maggior rimborso o, addirittura, a scalare la classifica del super bonus cahsback per ottenere il premio fino di 1.500 euro.

Il metodo classico utilizzato dai “furbetti” è quello di frazionare (qualora possibile) un unico acquisto attraverso più di una transazione. Operazioni del tutto legali, ma che, per gli esercenti possono rappresentare delle vere e proprie stangate, per via delle commissioni stellari che si ritrovano a dover pagare.

Ovviamente, vi terremo aggiornati sugli sviluppi di questa vicenda.

 

Articoli correlati

Argomenti: ,