Cartelle esattoriali notificate 2016 e 2017, sanabili con la Rottamazione ter

Rottamazione ter per sanare le cartelle esattoriali dal 2000 al 2017, ci si chiede quando si intende carico affidato e quali cartelle comprende.

di , pubblicato il
Rottamazione e Pace Fiscale

Con il nuovo D.L. 119/2018 – Rottamazione ter, possono essere sanate le cartelle esattoriali affidate all’Agenzia delle Entrate in un lasso di tempo ben preciso. Prima della rottamazione ter con domanda di adesione 2019, sono intervenute altre due rottamazioni. Questa, è l’ultima possibilità di sanare i debiti. Analizziamo come aderire, rispondendo ad un quesito di un nostro lettore:

Buongiorno, un mio parente ha ricevuto in questi giorni una comunicazione dell’agente della Riscossione – Agenzia delle entrate afferente a bolli non pagate le cui cartelle risultano notificate il 27.04.

15 ed il 15.06.17. Le chiedo gentilmente di sapere se ha diritto ad aderire alla rottamazione-ter 2019 e se vi sono, eventualmente, altre strade percorribili in caso di impossibilità. La ringrazio anticipatamente per la gentile risposta che vorrà fornirmi. 

Cartelle esattoriali notificate nel 2015 e 2017

Come spiegato in quest’articolo: Rottamazione ter: bollo auto 2016, cartella esattoriale e ruolo, rientrano nella rottamazione ter i carichi affidati all’Agenzia delle Entrate dal 01 gennaio del 2000 al 31 dicembre 2017. Quindi, nel caso specifico, le cartelle sono state notificate nell’anno 2015 e 2017, quindi rientrano nella nuova definizione agevolata.

La novità di questa nuova rottamazione è che il debito potrà essere ripartito in 5 anni e spalmato in 18 rate. La domanda deve essere inoltrata entro il 30 aprile 2019.

Cartelle esattoriali e rate Rottamazione ter

Il D.L. n. 119/2018 (rottamazione ter),  prevede la possibilità di pagare in un’unica soluzione e la scadenza è fissata dal legislatore al 31 luglio 2019 oppure:

  • fino a un massimo di 18 rate consecutive in cinque anni, le prime due rate avranno scadenza  31 luglio e 30 novembre 2019.
  • le restanti 16 rate, saranno ripartite nei successivi 4 anni con scadenza ogni anno al 28 febbraio, 31 maggio, 31 luglio e 30 novembre, fino ad arrivare al 2023.

Per maggiori informazioni sulla rottamazione ter, consigliamo di leggere l’articolo guida: Rottamazione ter 2019, come presentare la domanda (modulo e istruzioni)

Se hai domande o dubbi, contattami: [email protected]
“Visto il sempre crescente numero di persone che ci scrivono vi chiediamo di avere pazienza per la risposta, risponderemo a tutti.
Non si forniscono risposte in privato.”

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , , ,

I commenti sono chiusi.