Cargo bike per trasporto merci: c’è il credito d’imposta per l’impresa

Arriva un incentivo all’acquisto di cargo bike (anche a pedalata assistita) per le piccole imprese da utilizzare per il trasporto merci

di , pubblicato il
Arriva un incentivo all’acquisto di cargo bike (anche a pedalata assistita) per le piccole imprese da utilizzare per il trasporto merci

Tra i vari crediti d’imposta previsti nel testo della manovra di bilancio 2021, all’esame del Senato in questi giorni per l’approvazione definitiva, si inserisce anche quello per l’acquisto di cargo bike e cargo bike a pedalata assistita da parte delle microimprese e delle piccole imprese di trasporto merci urbano.

La disposizione rientra tra quelle finalizzate a sostenere la diffusione del green.

Cos’è la cargo bike

La cargo bike è la bici da trasporto, ossia una bici progettata e costruita per trasportare carichi. Non tanto in Italia, ma in altri Paesi, soprattutto orientali, ne vediamo spesso l’utilizzo per svariati motivi (dal trasporto di merci delle piccole attività commerciali alla vendita ambulante; dal trasporto di persone al trasporto di pacchi e lettere).

La cargo bike può essere con o senza pedalata assistita. Nel primo caso è azionata con la sola forma muscolare delle gambe; nel secondo caso, invece, la pedalata è accompagnata dalla forza di un piccolo motore elettronico.

Credito d’imposta per l’acquisto di cargo bike: importo e limiti

Se tutto troverà conferma nel testo definitivo, la legge di bilancio 2021, istituisce, un credito d’imposta annuo nella misura massima del 30% delle spese sostenute e documentate per l’acquisto di cargo bike e cargo bike a pedalata assistita, fino ad un importo massimo annuale di 2.000 euro per ciascuna impresa beneficiaria.

Rientrano tra i beneficiari le microimprese e piccole imprese che svolgono attività di trasporto merci urbano di ultimo miglio.

L’efficacia della disposizione è, comunque, subordinata all’autorizzazione della Commissione Europea.

Inoltre, la stessa manovra 2021, rimanda ad un futuro decreto del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti e del Ministero dell’economia e delle finanze, la definizione dei criteri, delle modalità applicative e di fruizione dell’agevolazione.

Argomenti: , ,