Canone Rai 2016: come chiedere il rimborso dopo il pagamento

Chi non ha fatto l'autodichiarazione per il mancato possesso della tv dovrà pagare il canone Rai 2016 nella bolletta ma si può comunque chiedere il rimborso

di , pubblicato il
Chi non ha fatto l'autodichiarazione per il mancato possesso della tv dovrà pagare il canone Rai 2016 nella bolletta ma si può comunque chiedere il rimborso

Anche con l’inserimento del canone Rai in bolletta, da luglio 2016, continua a valere l’esenzione per chi non ha la tv: il pagamento infatti è legato al possesso di dispositivi atti a ricevere il segnale tv. Chi non presenta l’autodichiarazione si vedrà addebitare la prima parte delle rate del canone Rai 2016 nella bolletta di luglio. A quel punto, per non risultare morosi, il pagamento andrà comunque fatto.

Tuttavia è possibile richiedere il rimborso: di seguito tempi e modalità. Vi consigliamo di prendere nota.

Tutti i casi di esenzione del canone Rai 2016

Rimborso canone Rai 2016: scadenza e modalità

La bolletta di luglio conterrà le prime rate scadute del canone Rai 2016 (per un totale di 70 euro vista la riduzione da 110 circa a 100 euro). Il censimento dei possessori di tv non viene fatto in automatico: occorre presentare opportuna dichiarazione.

Come pagare la bolletta di luglio senza il canone Rai

In caso contrario non si potrà eccepire la cifra dopo l’inserimento del canone in bolletta.

C’è tempo fino al 30 giugno 2017 per fare la richiesta di rimborso qualora non si possegga la tv. Secondo quanto si legge nella bozza del decreto attuativo della norma inserita nella Legge di Stabilità, i rimborsi vengono accreditati entro sei mesi dalla domanda.

 Canone Rai 2016: modulo per il rimborso

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: , ,

I commenti sono chiusi.