Canone Rai 2016: i casi anomali ancora con dubbi

Casi anomali per i quali serve ancora un chiarimento da parte dell'Agenzia delle Entrate per quel che riguarda il pagamento del Canone Rai 2016.

di , pubblicato il
Casi anomali per i quali serve ancora un chiarimento da parte dell'Agenzia delle Entrate per quel che riguarda il pagamento del Canone Rai 2016.

Nonostante i decreti attuativi che dovevano chiarire i dubbi dei contribuenti, nonostante le Faq dell’Agenzia delle Entrate, il canone Rai 2016 suscita ancora molti dubbi e perplessità soprattutto per quei contribuenti che rappresentano casi anomali.   Non sempre, infatti è chiarissimo cosa bisogna fare per non pagare il canone Rai più di una volta e al tempo stesso non essere evasori fiscali (che comporta tra l’altro in caso di presentazione della dichiarazione sostitutiva anche reato penale di falsa dichiarazione in atto pubblico). Le associazioni dei consumatori, le associazioni dei diritti di utenti e consumatori sono invase tutt’ora, quando manca meno di una settimana alla scadenza della presentazione della dichiarazione sostitutiva per non pagare il canone Rai, dalle lettere e dalle richieste dei contribuenti che vivono situazioni anomale.   Vediamo, giusto per fare qualche esempio, quelle pubblicate oggi in un comunicato stampa dell’Aduc per far capire quante sono le situazioni ancora non chiarite per quel che concerne il canone Rai 2016.  

  • Io ho la bolletta della luce intestata a mio babbo morto, chi paga il canone?
  • Io e mia moglie abbiamo la residenza in una casa in cui la bolletta della luce e’ intestata a me, ma mia moglie ha una seconda casa dove la bolletta della luce e’ intestata a lei e in questa seconda casa e’ residente nostra figlia, che pero’ vive in una terza casa sempre di mia moglie dove la bolletta della luce e’ intestata a mia figlia, come faccio per non pagare tre canoni?
  • Mio marito fa l’imbianchino, e’ una ditta privata con partita Iva ed ha la sede nella casa in cui viviamo ed abbiamo entrambi la residenza anagrafica mentre l’utenza della luce e’ intestata a me, dobbiamo pagare un canone normale ed uno speciale?
  • Noi abitiamo a Roma, ma siamo residenti in Veneto dove in casa abbiamo la tv e l’utenza elettrica intesta a me marito, ma al proprietario della casa in cui viviamo a Roma paghiamo anche la luce perche’ la bolletta e’ intestata a lui e sempre lui vuole che la volturiamo a noi cosi’ noi paghiamo il suo canone poiche’ lui li’ dove risiede non ha apparecchio tv.
    : il nostro proprietario sta facendo i furbo per farci pagare due volte il canone?
  • Mio marito ha due ditte, una con cui fa lavori a domicilio e un’altra di contabilita’, ognuna con la propria partita Iva e la sede e’ nella casa in cui abbiamo entrambi la residenza con la bolletta della luce intestata a me, dobbiamo pagare canone domestico e due canoni speciali?

Nella prossima pagina vedremo altri casi anomali per i quali i dubbi ancora persistono.  

  • Noi due siamo un unico nucleo famigliare anagrafico e viviamo in una casa dove la bolletta della luce e’ ancora intestata ad un nostro amico che ce l’affitta ma lui e’ residente a Parigi, come facciamo a pagare il canone?
  • La mamma e’ morta e il babbo vive con me e mia moglie, ma mantiene sempre la vecchia casa di famiglia con l’utenza elettrica attiva intestata a sua moglie, dobbiamo pagare due canoni?
  • Mia mamma e’ ricoverata in residenza sanitari assistenziale (quelle per ultrasessantacinquenni non autosufficienti), ma ha voluto mantenere la casa in cui c’e’ ancora una vecchia tv funzionante, mentre il contratto della luce e’ ancora intestato a suo marito che e’ morto, devo pagare il canone di mia madre?
  • Siamo due figli ognuno con nucleo famigliare anagrafico a se stante e con noi vive nostra madre con altrettanto nucleo famigliare anagrafico individuale, mentre il contratto della luce e’ intestato ancora a nostro padre che e’ morto, dobbiamo pagare tre canoni?
  • Io vivo all’estero e sono iscritto all’Aire, ma la casa di famiglia al paesello contino a mantenerla, ci vado ogni tanto per trovare qualche parente e c’e’ un apparecchio tv, pago il canone?
  • Il nonno vive con la badante albanese che e’ residente nella sua casa dove la bolletta elettrica e’ intestata a me che sono suo figlio e che a casa mia, dove risiedo, non possiedo un apparecchio tv.
    Devo pagare due canoni per il babbo e la badante e come faccio per me?
  • In casa mio marito che fa il geometra, ha la sede legale del suo studio; abbiamo la tv ed anche una radio; dobbiamo pagare un canone normale ed uno speciale, nonche’ il canone speciale della rado perch’e per la radio in famiglia non si paga canone, visto che gli introiti in merito lo stato li prende da una percentuale del premio Rcauto?
  • Fra due mesi per il compleanno mi regalano un tv, ora non ce l’ho ed ho l’utenza elettrica a me intestata, quale quadro dell’autodichiarazione dell’Agenzia delle Entrate devo compilare?
  • Faccio l’artigiano ed ho la sede legale in casa dove abito con mia moglie, per non pagare un canone normale ed uno speciale, posso spostare la sede legale in garage, ma visto che l’autodichiarazione va fatta entro un settimana, come faccio?
  • Sono l’ambasciatore degli Usa in Italia e so che devo compilare l’autodichiarazione entro il 23 maggio (a differenza di tutti gli altri che la devono presentare entro il 16 maggio) ed ogni anno ne devo fare una nuova?
  • In casa stiamo ospitando dei profughi siriani che hanno preso la residenza presso di noi, e siamo due nuclei famigliari anagrafici diversi, e il loro figlio ventenne fa l’artigiano con partita Iva e sede legale sempre presso casa nostra, dobbiamo pagare due canoni normali e uno speciale?

Questi solo alcuni degli esempi che fanno capire che i dubbi che riguardano il canone Rai 2016 sono tutt’altro che chiariti.

Argomenti: , ,