Canone Rai 2016 dichiarazione non possesso: l’esenzione è estesa anche agli eredi

La presentazione della dichiarazione sostitutiva per non pagare il canone Rai 2016 può essere presentata anche dagli eredi se l'intestatario è deceduto.

di Patrizia Del Pidio, pubblicato il
La presentazione della dichiarazione sostitutiva per non pagare il canone Rai 2016 può essere presentata anche dagli eredi se l'intestatario è deceduto.

La dichiarazione di esenzione dal pagamento del Canone Rai 2016 per il mancato possesso dell’apparecchio televisivo può essere effettuata anche dagli eredi di un soggetto deceduto a cui sia ancora intestata l’utenza elettrica.   Le modalità di presentazione è stata aggiornata l’8 aprile dall’Agenzia delle Entrate permettendo anche agli eredi di soggetti deceduti di presentare la dichiarazione sostitutiva di non possesso.   Tali cambiamenti sono riportati nelle istruzioni per la compilazione del modulo e nel modulo di dichiarazione stesso.   Nel Quadro A, quindi, precisa l’Agenzia delle Entrate, la dichiarazione di non possesso di apparecchi televisivi può essere presentata anche dall’erede del contribuente defunto cui ancora risulti intestata un’utenza elettrica, qualora la dichiarazione sia presentata dall’erede nell’apposita sezione vanno indicati i dati anagrafici del soggetto deceduto.   Per quanto riguarda, invece, il Quadro B, cioè “”dichiarazione sostitutiva di una presenza di altra utenza elettrica per l’addebito del canone” nel caso di presentazione da parte degli eredi, l’erede non deve far parte dello stesso nucleo anagrafico del soggetto deceduto se lui stesso è intestatario della bolletta dell’energia elettrica.   L’erede può, quindi, compilare il quadro B dichiarando che il canone non è dovuto anche se l’utenza dell’energia elettrica nella dimora del deceduto è a lui intestata ma non fa parte della stessa famiglia anagrafica. In questa parte del modulo l’erede dovrà indicare il codice fiscale dell’intestatario dell’utenza elettrica su cui il canone è addebitato. I termini della presentazione della dichiarazione sostitutiva restano fissati al:

  • 30 aprile 2016 se presentata in modalità cartacea
  •  10 maggio se presentata in modalità telematica

per poter fruire dell’esenzione del canone Rai 2016 in bolletta a partire dal 1 gennaio 2016. Se la presentazione avverrà successivamente a tale data (che potrebbe però essere prorogata) la fruizione dell’esenzione sarà valida soltanto per il secondo semestre.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tasse e Tributi, Canone Rai 2016, Esenzione Canone Rai

I commenti sono chiusi.